Il codice di esenzione della sclerosi multipla è 046 (Malattie croniche).

La Fondazione Italiana Sclerosi Multipla lancia il suo bando 2012

La Fondazione Italiana sclerosi multipla (FISM) lancia il suo bando 2012 a sostegno di progetti di eccellenza e innovativi, mirati a chiarire le cause della malattia neurodegenerativa e a sviluppare nuove terapie. Il bando, accessibile online dal sito www.aism.it dell'Associazione italiana sclerosi multipla, è supportato anche dai fondi donati dagli italiani attraverso il 5 per mille. Con il bando la Fism sostiene progetti di durata annuale, biennale o triennale, nonchè progetti pilota che permettono agli scienziati di esplorare nuovi campi d'indagine.

La scoperta da uno studio finanziato da FISM e coordinato al San Raffaele di Milano

Uno studio internazionale, finanziato dalla Fondazione Italiana Sclerosi Multipla (FISM) e coordinato dai ricercatori dei San Raffaele di Milano ha scoperto un nuovo processo patologico soggiacente alla Sclerosi Multipla, malattia cronica del sistema nervoso centrale. La nuova scoperta, pubblicata sul Journal of Experimental Medicine, riguarda il ruolo degli astrociti: particolari cellule del sistema nervoso centrale responsabili della neurodegenerazione.
Secondo la ricerca, condotta in vitro e su modelli animali, l’ossido nitrico prodotto dalla risposta astrocitaria alle neurotrofine sarebbe l'agente cruciale responsabile della neurodegenerazione.

Nasce “DonneOltre”, progetto Aism dedicato alla lotta contro la sclerosi multipla


Donne eccellenti e donne manager, con obiettivi ambiziosi, traguardi importanti. Donneoltre è questo... È un progetto fortemente voluto da un gruppo di donne dal nome importante e impegnate nel proprio lavoro. Donne che hanno avuto il coraggio di osare e di  mettersi a disposizione di AISM - Associazione  Italiana Sclerosi Multipla, ciascuna nel proprio ambito di riferimento professionale e di influenza personale, mettendo in campo le loro competenze, risorse, passione… per  farsi  promotrici di azioni  e occasioni per sensibilizzare, far conoscere. raccogliere fondi,  sostenere i diritti di tutte le donne e di tutte le persone colpite da sclerosi multipla.
Hanno sottoscritto, tra donne e a favore delle donne con SM, un manifesto d’intenti per rafforzare l’identità di AISM attraverso la propria testimonianza nella comunicazione, per un mondo più consapevole sul tema della SM; promuovere la raccolta di fondi a favore della ricerca scientifica AISM sulla SM; per sostenere l’affermazione dei diritti delle persone con SM, per un mondo più giusto.

Sabato 3 e domenica 4 marzo in 3000 piazze italiane, attivo anche l'sms solidale

Come ogni anno torna la Gardenia dell’AISM – il 3 e 4 marzo 2012 in circa 3000 piazze italiane – e torna anche l’SMS Solidale con il quale è possibile dare un contributo e sostenere un progetto di ricerca per combattere la sclerosi multipla. E' possibile inviare un sms al numero 45599 dal 20 febbraio all’ 11 marzo 2012, il ricavato andrà a finanziare un progetto sul rapporto tra gravidanza e sclerosi multipla condotto nel laboratorio del centro sclerosi multipla diretto dal team della dott.ssa Francesca Gilli, dell’ospedale di Orbassano (TO), che si è aggiudicata il Premio Rita Levi Montalcini nel 2011.

Il farmaco, prodotto da Genzyme, è indicato per le forme recidivanti di SM

Genzyme, un’azienda del Gruppo Sanofi, ha annunciato oggi che l’Agenzia Europea del Farmaco (EMA) ha accettato la richiesta di autorizzazione all’immissione in commercio (MAA) per teriflunomide, la terapia orale per singola somministrazione giornaliera nel trattamento delle forme recidivanti di Sclerosi Multipla. L’accettazione della procedura di richiesta di autorizzazione all’immissione in commercio dà inizio al processo di revisione da parte di EMA.

Risultati inaspettati, la soddisfazione dell’Associazione

Si è appena conclusa la campagna  SMS Solidale dell’Associazione CCSVI nella Sclerosi Multipla, mirata a raccogliere fondi per sostenere lo studio Brave Dreams del prof. Zamboni.
Il successo della campagna è stato sancito dalla grande visibilità ottenuta e dall’entità della somma raccolta con il numero solidale, che secondo dati parziali e ufficiosi consentirà con certezza di finanziare almeno dieci ‘Sogni Coraggiosi’, cioè di coprire il costo della partecipazione di più di dieci pazienti a Brave Dreams, ognuno dei quali è stato valutato in 3.600 euro.

Approvato un finanziamento di 3 milioni di euro, ma l'SMS solidale resta attivo per le donazioni dei privati

La Regione Emilia-Romagna ha deciso di appoggiare pienamente la sperimentazione Brave Dreams (BRAin VEnous DRainage Exploited Against Multiple Sclerosis),  del prof. Paolo Zamboni. La Giunta regionale ha infatti approvato un primo finanziamento, di 180.000 euro, per elaborare lo studio dedicato a valutare l'efficiacia della base diagnostica e terapeutica dell'angioplastica venosa su pazienti affetti da sclerosi multipla.

Sportello legale OMaR

Speciale Testo Unico Malattie Rare

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

Speciale Vaccino Covid-19

7 Giorni Sanità

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Nico è così

"Nico è così" - Un romanzo che dà voce ai giovani con emofilia

Partner Scientifici

Media Partner



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni