Il codice di esenzione dell'albinismo è RCG040 (afferisce al gruppo "Difetti congeniti del metabolismo e del trasporto degli aminoacidi").

Susana Rodríguez

L’atleta paralimpica, affetta da un grave difetto alla vista, ha studiato medicina e si è molto prodigata per i pazienti colpiti da COVID-19 durante la pandemia

Venerdì scorso, allo Stadio Olimpico di Tokyo si è tenuta la cerimonia d’apertura della XXXII Olimpiade, quella che nessuno dimenticherà mai perché è la prima che si svolgerà nel pieno di una pandemia. Non era mai successo nella storia che un evento di questa portata coincidesse con la diffusione di un virus a livello mondiale, ma da oltre un anno il virus SARS-CoV-2 - in tutte le sue varianti - infuria senza risparmiare alcun Paese e questo richiede un’attenzione speciale perché le Olimpiadi da sempre richiamano milioni di persone. Basta considerare che sono oltre 11mila solo gli atleti in gara e, tra di essi, c’è anche Susana Rodríguez, pluripremiata atleta paralimpica affetta da albinismo

MILANO – L’albinismo oculocutaneo definisce un gruppo di malattie ereditarie caratterizzate da una riduzione generalizzata della pigmentazione della cute, dei capelli e degli occhi, e da anomalie oftalmologiche (come il nistagmo, la riduzione dell’acuità visiva e la fotofobia) causate da un deficit di biosintesi della melanina. L’albinismo ha una trasmissione autosomica recessiva e registra una prevalenza stimata in una persona su 17.000 in tutto il mondo. L’albinismo oculocutaneo di tipo IV è una delle forme comunemente riconosciute di albinismo, ed è determinato da una mutazione nel gene SLC45A2.

Il calendario è realizzato da Silvia Amodio, nota fotografa italiana di fama internazionale

E' stato presentato domenica 26 ottobre scorso a Milano, il calendario 2015 di Albinit, firmato anche quest'anno dall'artista di fama internazionale Silvia Amodio. I 12 scatti del calendario, il cui ricavato va a favore della ricerca, ritraggono in modo essenziale, con un'aurea di purezza, altrettante persone affette da albinismo che hanno posato in studio, come avvolti in bozzoli, una metamorfosi della rinascita. Le foto raccontano poeticamente l'anomalia genetica e invitano lo spettatore a vedere oltre la malattia e oltre il bianco.

Il modello deve essere esteso a tutte le regioni italiane. E. Tronconi “Un primo passo in direzione dell'uguaglianza di trattamento”

Le persone affette da albinismo devono proteggere adeguatamente la propria pelle dall’esposizione ai raggi solari: questo significa utilizzare creme con fattori protettivi molto alti e ripetere continuamente l’applicazione durante l’esposizione al sole. Non si parla ovviamente di vacanze in spiaggia ma di vita quotidiana: tragitto casa-scuola o lavoro, andare a fare la spesa, le attività quotidiane che – soprattutto d’estate – impongo l’esposizione ai raggi solari. Una protezione solare adeguata dovrebbe essere quindi un diritto della persona con albinismo, cosi come i farmaci sono gratuiti per altre patologie. Come spesso accade in Italia però i malati rari non sono tutti uguali: in alcune regioni le creme con elevata protezione sono riconosciute a titolo gratuito, in altre questa esenzione non esiste.

E’ ora possibile acquistare il calendario 2014

L'associazione Albinit ha realizzato il nuovo calendario 2014 “Tutti i colori del bianco”, un progetto fotografico che è stato rinnovato quest'anno a seguito del successo riscosso nel 2012, e che è stato ideato e sviluppato con l'obiettivo di attirare l'attenzione sulla patologia congenita conosciuta col nome di albinismo e, in particolare, sull'importanza che la diagnosi precoce riveste nell'ambito di questa condizione.
Nel calendario è possibile ammirare 12 fotografie, una per ogni mese dell'anno, che ritraggono bambini e ragazzi affetti da albinismo, una malattia che, pur essendo manifestamente visibile nei tratti fisici ed estetici che determina, rappresenta tuttora una condizione sconosciuta alla maggior parte delle persone.

 Sportello legale OMaR

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

Speciale Vaccino Covid-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Invalidità civile e Legge 104, tutti i diritti dei malati rari

Invalidità civile e Legge 104, tutti i diritti dei malati rari

Guida alle esenzioni per le malattie rare

Malattie rare - Guida alle nuove esenzioni

Partner Scientifici



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni