Il codice di esenzione della sclerosi sistemica è RM0120 ("Sclerosi sistemica progressiva").

Per AILS – Associazione Italiana Lotta alla Sclerodermia Onlus, è un autunno ricco di appuntamenti. Due gli eventi in programma che vedono impegnati, rispettivamente, il nord e il centro Italia, con incontri medici-pazienti dedicati alla Sclerosi sistemica/Sclerodermia.

ZURIGO (SVIZZERA) – La sclerosi sistemica è una malattia cronica del tessuto connettivo, di tipo autoimmune e ad eziologia multifattoriale, caratterizzata da alterazioni del sistema immunitario e progressivo accumulo di tessuto fibroso a carico della cute e degli organi interni quali polmoni, apparato digerente, cuore e reni. La sclerodermia causa l’ispessimento della pelle: in greco antico, appunto, la parola significa letteralmente “pelle dura”.

Dai risultati di un recente studio è emerso che i pazienti affetti da sclerosi sistemica (SSc) sembrano evidenziare una caratteristica impronta batterica nel loro colon, differente da quella posseduta da individui sani. L'ipotesi dei ricercatori è che questa alterazione intestinale possa avere un ruolo nello sviluppo dei sintomi della malattia. Lo studio è stato presentato in occasione del congresso annuale della European League Against Rheumatism (EULAR), che si è tenuto a Roma dal 10 al 13 giugno di quest'anno.

La compagnia farmaceutica Roche ha annunciato che la Food and Drug Administration (FDA) statunitense ha recentemente concesso la designazione di 'terapia fortemente innovativa' al farmaco ACTEMRA®/RoACTEMRA® (tocilizumab) per il trattamento della sclerosi sistemica (SSc). Roche ha già avviato uno studio globale di Fase III sull'impiego di tocilizumab in pazienti affetti da SSc.

Milano – “Il 29 giugno si celebrerà la Giornata Mondiale della Sclerodermia e AILS, Associazione Italiana Lotta alla Sclerodermia, APMAR, Associazione Nazionale Persone con Malattie Reumatiche e GILS, Gruppo Italiano per la Lotta alla Sclerodermia, aderiscono alla “Call to Action” di FESCA, Federazione delle Associazioni Europee per la Sclerodermia", afferma Antonella Celano, Presidente APMAR.

La Food and Drug Administration (FDA) statunitense ha concesso lo status di Breakthrough Therapy Designation (BTD - designazione di terapia fortemente innovativa) a tocilizumab per la sclerosi sistemica (SSc), per accelerarne lo sviluppo e la sua valutazione.

I risultati di uno studio esplorativo (proof-of-concept), volto a verificare la possibilità di trattamento della sclerosi sistemica diffusa (Ssc) con tocilizumab, presentati recentemente a Manchester nel corso del meeting annuale della British Society of Rheumatology, sono incoraggianti.

Seguici sui Social

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Sportello Legale OMaR

Tutti i diritti dei talassemici

Le nostre pubblicazioni

Malattie rare e sibling

30 giorni sanità

Speciale Testo Unico Malattie Rare

Guida alle esenzioni per le malattie rare

Con il contributo non condizionante di

Partner Scientifici

Media Partner


Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni