Italian English French Spanish

Sclerosi Multipla

Insieme alle speranze il monito: attenzione alle cliniche che promettono di curare tutto con le staminali a pagamento

Il trapianto di cellule staminali potrebbe diventare un trattamento affidabile per le forme di sclerosi multipla (SM) sia recidivante-remittente sia progressiva: a dirlo sono gli esperti del settore che ne hanno discusso a New Orleans, in occasione del Forum 2016 ACTRIMS (Americas Committee for Treatment and Research in Multiple Sclerosis).

Il trattamento con daclizumab a elevato rendimento (DAC HYP) 150 mg migliorerebbe la qualità della vita correlata alla salute (HRQoL) nei pazienti affetti da sclerosi multipla recidivante-remittente (SMRR) rispetto al placebo.

Con la tua ricerca la SM non mi ferma” è questo il claim del Bando FISM 2016, che rappresenta l’invito di una giovane con sclerosi multipla, ai ricercatori; il suo volto chiede attenzione, responsabilità passione e risposte;  il suo sguardo cerca un dialogo e si avvale del proprio diritto a una ricerca rigorosa, innovativa e di eccellenza; con consapevolezza chiede che la ricerca abbia ricadute concrete nella propria vita. Il mondo della ricerca intero, se risponderà al Bando FISM, dovrà insomma dare risposte concrete; dovrà idealmente lavorare insieme con le persone con SM e lavorare per consentire loro una vita in cui sia possibile essere indipendenti, ed essere se stessi.
Far sì che AISM e FISM si adoperino a sviluppare l’eccellenza della ricerca sulla SM per trasformarla in salute e qualità di vita per le persone con SM non rappresenta solo una condizione, ma un valore assoluto.

Il meccanismo molecolare che controlla la funzionalità dei linfociti T dell’uomo è stato chiarito da una ricerca scientifica condotta dal gruppo del Prof. Giuseppe Matarese del Dipartimento di Medicina Molecolare e Biotecnologie Mediche dell’Università di Napoli “Federico II” in collaborazione con il Laboratorio di Proteomica dell’ITB-CNR e il Laboratorio di Immunologia dello IEOS-CNR. I risultati dello studio sono stati pubblicati sulla prestigiosa rivista Immunity.

D’ora in poi sarà disponibile in Italia a carico del SSN la nuova formulazione di glatiramer acetato – 40 mg/ml iniettati per via sottocutanea tre volte la settimana, per il trattamento dei pazienti affetti da sclerosi multipla recidivante remittente. È stata, infatti, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale (GU Serie Generale n. 29 del 5-2-2015) la Determina di Aifa contenente il nuovo regime di rimborsabilità e il prezzo del farmaco.

Novartis e Microsoft stanno lavorando per lo sviluppo di un dispositivo sensibile al movimento umano, denominato Assess MS, basato sulla tecnologia sensoriale del Kinect, che sembra essere in grado di valutare i progressi o i peggioramenti del movimento nei pazienti con sclerosi multipla.

E’ stato presentato a Firenze, nei giorni scorsi, il Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale (PDTA) per la sclerosi multipla della Regione Toscana, elaborato da un gruppo di lavoro multidisciplinare che ha visto coinvolti i maggiori esperti della malattia e rappresentanti politico-istituzionali della Regione, riuniti per discutere l’applicazione del PDTA nel quadro della nuova riforma del servizio sanitario regionale.



News



© Osservatorio Malattie Rare 2015 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Testata giornalistica iscritta al ROC, n.20188, ai sensi dell'art.16 L.62/2001 | Testata registrata presso il Tribunale di Roma - 296/2011 - 4 Ottobre
Direttore Responsabile: Ilaria Ciancaleoni Bartoli - Via Amedeo Cencelli, 59 - 00177 Roma | Piva 02991370541


Website by Digitest | Hosting ServerPlan





Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni