Italian English French Spanish

Sclerosi Multipla

Novartis ha reso noto attraverso un comunicato stampa che il modulatore selettivo del recettore della sfingosina-1-fosfato (S1P) da somministrarsi una volta al giorno per via orale, siponimod, ha raggiunto l’endpoint principale dello studio di fase III EXPANDED riducendo il rischio di progressione della disabilità rispetto al placebo in pazienti con sclerosi multipla secondariamente progressiva. I risultati preliminari dello studio, riguardanti l’endpoint primario e gli endpoint secondari, verranno presentati il prossimo settembre a Londra in occasione del Congresso ECTRIMS (European Committee for Treatment and Research in Multiple Sclerosis).

Al centro sclerosi multipla dell’ospedale ‘Binaghi’ di Cagliari la sclerosi multipla si combatte anche con la medicina narrativa. Ne sono convinti il professore antropologo Alberto Caoci e la ricercatrice dell’Università di Cagliari Eleonora Cocco che hanno collaborato per realizzare un progetto di medicina narrativa che lega l’aspetto biomedico, quello personale e sociale costruito dalle storie raccontate dai pazienti (e non solo) affetti da sclerosi multipla. A riportare questo progetto innovativo il giornale Sardinia Post.

Darmstadt – Merck, azienda leader in ambito scientifico e tecnologico, ha annunciato che l’EMA (European Medicines Agency) ha accettato la domanda di autorizzazione all’immissione in commercio (Marketing Authorization Application - MAA) per Cladribina compresse, prodotto sperimentale per il trattamento della Sclerosi Multipla (SM) recidivante-remittente.

Il coraggio e la determinazione hanno il volto e le gambe di Maria Luisa Garatti, Andrea Verzelletti, Luana Grandis, Marina Parisio, Ivana Peli, Corinna Heidecker e Francesco Demaio: sono i nomi dei sette pazienti affetti da sclerosi multipla che correranno la maratona di New York a novembre.

L’angioplastica delle vene giugulari colpite da insufficienza venosa cronica cerebrospinale – CCSVI, la patologia venosa individuata da Paolo Zamboni dell’Università di Ferrara – può migliorare sensibilmente i sintomi della sclerosi multipla, afferma uno studio italiano pubblicato recentemente su Acta Phlebologica.

SVIZZERA – Roche ha annunciato che l'Agenzia Europea per i Medicinali (EMA) e la Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti hanno entrambe accettato la richiesta di autorizzazione all'immissione in commercio di Ocrevus® (ocrelizumab), un farmaco sviluppato per il trattamento della sclerosi multipla in forma recidivante (RMS) e primariamente progressiva (SMPP). Nel caso in cui ocrelizumab venisse approvato da EMA ed FDA per le suddette indicazioni, rappresenterebbe la prima e unica terapia per due tipologie di sclerosi multipla (SM) che, insieme, colpiscono il 95% circa delle persone affette dalla malattia.

Genitori si può, anche con la Sclerosi MultiplaLanciato in Italia un progetto di sensibilizzazione per combattere pregiudizi e paure su genitorialità e sclerosi multipla

Nata da un'idea del Centro per la Sclerosi Multipla (SM) della Seconda Università di Napoli e supportata dalla casa farmaceutica Merck, l'iniziativa 'Genitori si può, anche con la Sclerosi Multipla' racconterà, attraverso una mostra fotografica itinerante, l'emozionante storia di cinque coppie che hanno da poco avuto un bambino nonostante la presenza della malattia in uno dei due partner. Il progetto è partito il 14 giugno dalla città Palermo, dove il reportage fotografico rimarrà in esposizione presso il Palazzo delle Aquile (Piazza Pretoria, 1) fino al 20 del mese. La raccolta di scatti toccherà poi tutta la Penisola, trasferendosi a Napoli (23-30 giugno), Torino (5-18 luglio), Cagliari (20-27 settembre), Milano (ottobre), Monza (ottobre) e Bari.



Practice to Policy® Health Awards

 Practice to Policy Health Awards

Practice to Policy® Health Awards è un premio bandito da Intercept Pharmaceuticals con l'obiettivo di sovvenzionare proposte e idee innovative mirate al sostegno delle persone affette da colangite biliare primitiva (CPB), una rara malattia autoimmune del fegato.

Le iscrizioni rimarranno aperte fino al 30 giugno 2017. Clicca QUI per ulteriori informazioni sull'iniziativa e sulle modalità di partecipazione.

 


News



© Osservatorio Malattie Rare 2015 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Testata giornalistica iscritta al ROC, n.20188, ai sensi dell'art.16 L.62/2001 | Testata registrata presso il Tribunale di Roma - 296/2011 - 4 Ottobre
Direttore Responsabile: Ilaria Ciancaleoni Bartoli - Via Amedeo Cencelli, 59 - 00177 Roma | Piva 02991370541


Website by Digitest | Hosting ServerPlan





Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni