In occasione dell’apertura della Settimana Mondiale sulle Immunodeficienze 2015, organizzata ad Udine il 22 aprile, promossa in Italia dall’associazione AIP e realizzato grazie al contributo incondizionato di Baxter, parla il dr. Marco De Carli dell’Azienda Ospedaliera Universitaria di Udine, specializzato in Allergologia ed Immunologia Clinica.

Il dr. De Carli spiega l’importanza della conoscenza sulle immunodeficienze primitive anche per comprendere meglio altre malattie rare, causate da dei difetti anticorpali. Inoltre illustra le terapie disponibili oggi per la loro cura e la necessità di una diagnosi tempestiva oltre che di un numero maggiori di specialisti.

Sportello legale

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

BufalaVirus: le false notizie su COVID-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Il valore della cura e dell’assistenza nell’emofilia

Il valore della cura e dell'assistenza nell'emofilia

Sulle proprie gambe: racconti di XLH e rachitismo ipofosfatemico

Sulle proprie gambe: racconti di XLH e rachitismo ipofosfatemico

Partner Scientifici



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni