Stenosi aortica severa, a Padova interventi con valvola di nuova generazione con consente di ridurre la mortalità all’1%

Il 3.4% della popolazione italiana con età superiore ai 75 anni è affetto da stenosi valvolare aortica severa

Al via gli impianti di Evolut FX, innovativa valvola aortica transcatetere (TAVI) autoespandibile di nuova generazione, sviluppata da Medtronic, nell’Azienda Ospedaliera Universitaria di Padova, uno dei centri specializzati in Italia per il trattamento della stenosi aortica severa. La TAVI rende più agevole l’intervento a cuore battente grazie ai marker d’oro radio-opachi che facilitano posizionamento e orientamento. Inoltre, si caratterizza anche per la minore invasività, l’ospedalizzazione più breve, un più rapido recupero e ritorno alle normali attività quotidiane rispetto all’intervento di chirurgia tradizionale.

Autismo: in Italia ne è affetto un bambino su 77

SINPIA: “Diagnosi precoce e interventi personalizzati strategici per migliorare prognosi e qualità della vita”

Roma – Autismo, un insieme eterogeneo di disturbi del neurosviluppo caratterizzati da deficit persistente nella comunicazione e nell’interazione sociale. Ancora oggi i disturbi dello spettro autistico (dall’inglese Autism Spectrum Disorders, ASD) presentano una complessità di cause tutte da chiarire, sebbene la letteratura recente sia concorde nell’indicare una base genetica e/o l’associazione di fattori ambientali di vario tipo, tra cui infezioni contratte dalla madre in gravidanza, lo status immunologico materno-fetale, l’esposizione a farmaci o agenti tossici in gravidanza e l’età avanzata dei genitori al momento del concepimento. In occasione del 2 aprile, Giornata Mondiale per la Consapevolezza sull’Autismo, la SINPIA, Società Italiana di Neuropsichiatria dell’Infanzia e dell’Adolescenza, ribadisce l’importanza della diagnosi e del trattamento precoce, così come la necessità di costruire interventi abilitativi personalizzati per ogni bambino e ogni famiglia che se ne prende cura.

Un media tutorial sull'infiammazione di tipo 2

Il punto sul tema in un media tutorial tenutosi nei giorni scorsi a Milano

Milano – Ogni individuo è dotato di una risposta immunitaria di tipo 2, che entra in gioco quando il nostro organismo riconosce la presenza di parassiti o allergeni, attivando specifiche cellule immunitarie per contrastarli, scatenando così un processo infiammatorio. In alcuni casi, però, queste cellule immunitarie possono agire anche in assenza di una vera e propria “minaccia”, danneggiando l'organismo stesso.

Dr. Luca Miele - fegato grasso

Università Cattolica e Policlinico Gemelli IRCCS sono i centri italiani coinvolti nell’iniziativa

Se il fegato ‘ingrassa’ troppo si rischia la cirrosi e il tumore, ma il problema, che interessa il 30% della popolazione, non è ancora abbastanza conosciuto. Per accendere i riflettori su questa patologia e mettervi un freno, scende ora in campo una task force europea, della quale fanno parte anche l’Università Cattolica del Sacro Cuore e la Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS (unici centri italiani). Questo consorzio, finanziato da Innovative Health Initiative Joint Undertaking, una partnership pubblico-privata, nell’arco dei prossimi quattro anni porterà avanti il progetto GRIPonMASH, che recluterà 10mila pazienti, con questi obiettivi: diffondere le conoscenze sui rischi del ‘fegato grasso’, mettere a punto strumenti diagnostici non invasivi, scoprire nuovi biomarcatori diagnostici, personalizzare i consigli di stile di vita da offrire ai pazienti. E intanto si continuano a sperimentare terapie innovative per questa condizione, che a breve rappresenterà la principale causa di cirrosi e di ricorso al trapianto di fegato nel mondo occidentale.

Obesità: consulti gratuiti al Centro MultiMedica

Aperte le prenotazioni telefoniche al numero 02-24209341, da lunedì a venerdì, dalle 13.00 alle 15.00

Milano – L’obesità è una delle grandi emergenze sanitarie del momento. Ormai oltre il 10% degli italiani adulti convive con l’obesità, e quasi un terzo è affetto da sovrappeso. Si prevede che l’obesità interesserà nel 2035 quasi 2 miliardi di persone in tutto il mondo. In occasione del World Obesity Day, previsto il prossimo 4 marzo, l’IRCCS MultiMedica di Sesto San Giovanni organizza una giornata di consulti gratuiti, con l’obiettivo non solo di contribuire alla prevenzione e alla presa in carico della patologia ma anche di contrastare lo stigma e i pregiudizi che ancora la circondano. L’iniziativa è patrocinata dalla Fondazione SICOB-ETS e dalla Società Italiana dell’Obesità (SIO).

Dolore cronico - neurostimolatore impiantabile

In condizioni d’uso normali, il dispositivo può essere ricaricato in modalità wireless cinque volte all'anno

Roma – Abbott annuncia l’approvazione europea (marcatura CE) e la disponibilità in Italia di Eterna™, il sistema di stimolazione del midollo spinale (SCS) impiantabile e ricaricabile più piccolo attualmente disponibile per il trattamento del dolore cronico. Eterna SCS utilizza il sistema di stimolazione BurstDR™, proprietario di Abbott, che ha dimostrato di sopprimere il dolore del 23% in più rispetto alla terapia di neurostimolazione tradizionale.

Un manifesto sulla vitiligine

Riconoscimento, eliminazione dello stigma, accesso alle cure, creazione di percorsi di presa in carico e supporto psicologico sono le istanze presentate

Ansia, depressione e malattie sistemiche associate: la vitiligine è una malattia cronica autoimmune che va oltre la pelle ed affligge 330mila persone in Italia. L’associazione di pazienti ANAP Onlus - Associazione Nazionale “Gli Amici per la Pelle” ha raccolto in un Manifesto le cinque azioni da intraprendere per ottimizzare la gestione di questa patologia: “Purtroppo c’è ancora molta disinformazione sulla vitiligine”, spiega Ugo Viora, Presidente dell’Associazione. “Questa condizione viene spesso ricondotta alla sola sfera estetica, quando invece si tratta di una vera malattia cronica autoimmune con un forte impatto psico-sociale sui pazienti, la metà dei quali è rappresentata da minori e giovani adulti: ansia e depressione risultano rispettivamente il 72 per cento e il 32 per cento più diffuse rispetto al resto della popolazione e il ricorso a percorsi di terapia è 20 volte più frequente. Il Manifesto nasce con l’intento di fare chiarezza sulla vitiligine e lanciare un appello alle istituzioni affinché vengano intraprese le azioni necessarie per supportare i pazienti e le loro famiglie”.

Seguici sui Social

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Sportello Legale OMaR

Tutti i diritti dei talassemici

Le nostre pubblicazioni

Malattie rare e sibling

30 giorni sanità

Speciale Testo Unico Malattie Rare

Guida alle esenzioni per le malattie rare

Con il contributo non condizionante di

Partner Scientifici

Media Partner


Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni