Italian English French Spanish

Altre malattie croniche

Monaco di Baviera, Germania  – Il Lupus eritematoso sistemico, o semplicemente lupus, è una malattia autoimmune: il sistema immunitario attacca per errore dei tessuti perfettamente sani. Colpisce 5 milioni di persone del mondo, molti dei quali vedono seriamente ridotta la loro qualità di vita. Ci sono terapie efficaci nel fermarne la progressione? Al momento no, ma le cose stanno per cambiare. Sviluppato dalla immunologa francese Sylviane Muller (64 anni) presso il Centro nazionale della ricerca scientifica, il nuovo farmaco – che dovrebbe entrare in commercio nel 2018 – è stato annunciato come la parola fine per il lupus. Questa terapia colpisce le cause cellulari della malattia senza gli effetti collaterali negativi finora associati ai farmaci oggi in uso.

Uno studio americano pubblicato su Nature e finanziato dal National Institutes of Health nell'ambito dell'Autism Centers for Excellence Program, suggerisce nuove prospettive in merito all’autismo, con la possibilità di prevedere il disturbo prima che si manifestino i suoi segni tipici, così da intervenire precocemente con strategie mirate ad alleviare la sofferenza futura e a migliorare le capacità cognitive, oltre che all'inserimento sociale dei bimbi che potrebbero sviluppare la sindrome.

Milano - Entrano nello studio del dermatologo e chiedono un tuffo in piscina, una partita a calcetto o un vestito scollato. Questi i gesti al centro della campagna “Chiedi al tuo dermatologo”, un progetto di Novartis, con il patrocinio dell’Associazione per la Difesa degli Psoriasici (A.DI.PSO.) e delle Società Scientifiche ADOI (Associazione Dermatologi Ospedalieri Italiani) e SIDeMaST (Società Italiana di Dermatologia medica, chirurgica, estetica e delle Malattie Sessualmente Trasmesse), che invita le persone affette da psoriasi a non accontentarsi e a chiedere al dermatologo nuove risposte per la propria pelle. Quelle citate sono solo alcune delle situazioni della vita quotidiana in cui la psoriasi può essere un ostacolo.

Tavernerio (Como) - “Cammina sulle punte; deve essere un bambino autistico”. Questo è quanto la maggior parte delle persone pensa vedendo un bambino affetto dal cosiddetto “Toe walking” o “Tip-toe behaviour” per dirla all’anglosassone. Circa il 30% dei soggetti autistici ne è affetto. Oltre ad essere un grave stigma sociale, questo disturbo, la cui origine fino ad ora era piuttosto misteriosa, incide profondamente sull’autonomia e sull’equilibrio e alla lunga causa una retrazione irreversibile del tendine di Achille, che porta inevitabilmente ad un intervento chirurgico per la sua risoluzione.

Nascita associazione dermatite atopica1 paziente su 2 soffre di ansia e depressione, i sintomi sono prurito insopportabile nel 60% e disturbi del sonno nel 70% dei casi.

Quasi una persona su cinque affetta da dermatite atopica (nella forma grave) ha pensato al suicidio, oltre il quaranta per cento soffre di depressione o ansia, il dieci per cento ha difficoltà a mantenere un posto di lavoro. E’ l’impatto della malattia sulla qualità della vita delle persone, un esercito silenzioso di quasi 35 mila adulti e 7mila con forma grave.
Da oggi, per dare voce a questi pazienti e ai loro familiari, nasce AndeA, l’Associazione nazionale dermatite atopica. Presentata oggi a Roma in Senato, l’associazione vuole essere un punto di riferimento per i pazienti affetti da questa patologia. Presenti all’incontro anche il Sen. Luigi D’Ambrosio Lettieri Membro XII Commissione (Igiene e Sanità), Paola Pisanti Direzione Programmazione Ministero della Salute, Sandra Petraglia direttore Ricerca e Sperimentazione Clinica Aifa e diverse Società Scientifiche e associazioni di pazienti.

ANGSA (Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici), GRUPPO ASPERGER (Associazione italiana dedicata alla sindrome di Asperger), ANFFAS (Associazione Nazionale Famiglie di Fanciulli ed Adulti Subnormali) e FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell'Handicap) in occasione della giornata mondiale per la consapevolezza dell’autismo che si è celebrata ieri, 2 aprile, hanno divulgato un comunicato congiunto in cui vengono ricordati i passi in avanti che sono stati fatti per la presa in carico dei pazienti affetti dalla patologia, ma si sottolinea anche quanta strada ci sia ancora da fare.

Milano - Sanofi e Regeneron Pharmaceuticals, Inc. hanno annunciato di aver ricevuto l’approvazione da parte della Food and Drug Administration (FDA) statunitense di dupilumab, primo farmaco biologico approvato per il trattamento di adulti con dermatite atopica da moderata a grave, non adeguatamente controllata con trattamenti topici oppure quando questi trattamenti non siano indicati.



News



© Osservatorio Malattie Rare 2015 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Testata giornalistica iscritta al ROC, n.20188, ai sensi dell'art.16 L.62/2001 | Testata registrata presso il Tribunale di Roma - 296/2011 - 4 Ottobre
Direttore Responsabile: Ilaria Ciancaleoni Bartoli - Via Amedeo Cencelli, 59 - 00177 Roma | Piva 02991370541


Website by Digitest | Hosting ServerPlan





Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni