L’azatioprina (AZA) è una tiopurina, che esercita un' azione immunosoppressiva come antagonista delle purine endogene componenti il DNA, l’RNA e alcuni coenzimi. L'AZA è un farmaco di prima linea contro la neuromielite ottica (NMO), ma purtroppo in alcuni casi è stata riscontrata scarsa tollerabilità.

“L’ampia disponibilità, la familiarità, il basso costo, la somministrazione per via orale e un ragionevole profilo di sicurezza ha reso AZA (in monoterapia o in combinazione con steroidi) uno dei trattamenti preventivi più comunemente usati in NMO e nei disturbi dello spettro NMO (NMODS). Sebbene sia efficace AZA è spesso sospeso a causa di effetti collaterali o recidive improvvise. Non ci sono dati sulla quota di pazienti che rimane in terapia con AZA sul lungo termine. Abbiamo voluto allora valutare l’efficacia, la tollerabilità e il mantenimento della terapia con AZA sul lungo termine nei pazienti con NMO e identificare le cause della sospensione del trattamento”.

Leggi l'articolo completo clicca qui.

Sportello legale

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

BufalaVirus: le false notizie su COVID-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Il valore della cura e dell’assistenza nell’emofilia

Libro bianco sulla malattia polmonare da micobatteri non tubercolari



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni