Scaricabile gratuitamente qui


E’ stato reso finalmente disponibile il documento Il Registro nazionale e i Registri Regionali e Interregionali delle malattie rare Rapporto 2001-2012. Roma: Istituto Superiore di Sanità; 2015. Si tratta di un rapporto che illustra lo stato dell’avanzamento delle attività del Registro Nazionale Malattie Rare (RNMR) dal 2001 al 30 giugno 2012. I dati, raccolti da 19 Registri Regionali e Interregionali, forniscono delle informazioni importanti sul funzionamento dell’RNMR e sull’operatività della Rete Nazionale Malattie Rare.

Il rapporto è diviso in vari capitoli: descrizione generale dell’RNMR e dei Registri Regionali e Interregionali; procedure di validazione e controllo di qualità; l’attività svolta dalle strutture sanitarie di segnalazione ai Registri Regionali e Interregionali. I risultati di questo rapporto mettono in evidenza l’importanza dell’RNMR come strumento epidemiologico della sorveglianza delle malattie rare a livello nazionale e di monitoraggio della Rete Nazionale Malattie Rare.

Il Registro Nazionale Malattie Rare (RNMR), lo strumento principale di sorveglianza delle Malattie Rare (MR) su scala nazionale, è alimentato dall’afflusso delle segnalazioni provenienti dai Registri Regionali e Interregionali. Questo, a regime, consente di avere un quadro aggiornato della frequenza e distribuzione delle notifiche delle MR a livello nazionale, sottolineando l’aspetto dinamico di tale sistema di sorveglianza.

Vi invitiamo dunque a leggere il rapporto, scaricandolo gratuitamente qui.

Sportello legale

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

BufalaVirus: le false notizie su COVID-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Il valore della cura e dell’assistenza nell’emofilia

Il valore della cura e dell'assistenza nell'emofilia

Sulle proprie gambe: racconti di XLH e rachitismo ipofosfatemico

Sulle proprie gambe: racconti di XLH e rachitismo ipofosfatemico

Partner Scientifici



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni