USA - Una nuova scoperta scientifica potrebbe rivoluzionare il futuro delle terapie per la linfangioleiomiomatosi (LAM), rara malattia polmonare caratterizzata da una progressiva distruzione dei tessuti sani del polmone a causa della formazione di cisti e di un'anomala proliferazione di cellule muscolari lisce che generalmente non si trovano nei polmoni.
Un team di ricercatori della Harvard Medical School di Boston, finanziati dalla LAM Foundation, hanno indagato a fondo il ruolo della proteina mTORC1, che controlla la crescita cellulare nella LAM. I ricercatori hanno scoperto che la proteina mTORC1 stimola direttamente l'assorbimento e il metabolismo della glutammina, l'aminoacido più abbondante del corpo.


Gli autori hanno dimostrato che mTORC1 regola il metabolismo della glutammina reprimendo la proteina mitocondriale SIRT4, che inibisce uno dei passaggi necessari per la produzione di energia da glutammina.
Lo studio, pubblicato su Cell, suggerisce dunque che in patologie come la LAM potrebbero essere efficaci terapie mirate a colpire il metabolismo dei nutrienti.

Per ulteriori informazioni sulla patologia potete consultare il sito di LAM ITALIA, associazione italiana dedicata alla Linfangioleiomiomatosi.

Sportello legale

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

BufalaVirus: le false notizie su COVID-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Il valore della cura e dell’assistenza nell’emofilia

Libro bianco sulla malattia polmonare da micobatteri non tubercolari



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni