Inserimento lavorativo

Disponibili un portale per la ricerca di un impiego ed eventi di orientamento professionale

Roma – LIFC-Lega Italiana Fibrosi Cistica, associazione di pazienti che si occupa della tutela dei diritti, del miglioramento della qualità della vita e delle cure per le persone affette da fibrosi cistica, e Seltis Hub, società di ricerca e selezione che con la sua esperienza in ambito Diversity & Inclusion, e anche attraverso la piattaforma online Jobmetoo, facilita le aziende nel processo di assunzione di lavoratori con disabilità e appartenenti alle categorie protette, hanno siglato un accordo di collaborazione per agevolare l’inserimento professionale di persone con fibrosi cistica (FC) attraverso la pubblicazione di annunci di lavoro sull’apposito portale LIFC e altre attività organizzate congiuntamente.

Il mondo del lavoro è sempre più attento alle opportunità che si possono creare per i disabili e le categorie protette, e gli ultimi dati del Registro Italiano di Fibrosi Cistica mostrano chiaramente il perché: sono in aumento i pazienti in età adulta, che rappresentano oggi il 60,5% della popolazione FC italiana (la percentuale calcolata in base al sesso è: 62,1% uomini e 58,7% donne). Una popolazione dunque sempre più pronta e desiderosa di confrontarsi con il mondo del lavoro.

L’accordo tra LIFC e Seltis Hub rappresenta una nuova e interessante prospettiva per i pazienti FC alla ricerca di impiego, dal momento che si propone di essere un’occasione unica anche per le aziende alla ricerca di risorse: un candidato con FC, in buono stato di salute grazie anche alle nuove terapie che permettono di avere una discreta qualità di vita, può rappresentare, per chi deve assumere, un’opportunità di grande interesse.

“In un momento in cui i dati raccontano di una popolazione FC sempre più adulta, questa nuova partnership – dichiara la Presidente LIFC, Gianna Puppo Fornaro – dimostra quanto Lega Italiana Fibrosi Cistica sia impegnata per garantire a tutte le persone con FC le migliori opportunità per tanti aspetti della loro vita. Ci auguriamo che insieme a Seltis Hub e al suo team di esperti in ambito D&I si possano creare tante concrete occasioni di crescita personale per i nostri pazienti”.

“Sono molto contento di poter finalmente ufficializzare questa partnership in cui l’unione non farà solo la forza ma anche la differenza”, ha aggiunto Daniele Regolo, Brand Ambassador D&I di Seltis Hub e Founder di Jobmetoo. “Come Seltis Hub, il nostro obiettivo principale è quello di porre solide basi per lo sviluppo di un mercato del lavoro sempre più ‘open’ e inclusivo. Non vediamo l’ora di mettere a disposizione di tutti i professionisti con FC il nostro know-how e i nostri strumenti migliori per guidarli e sostenerli nei loro più ambiziosi progetti di carriera”.

Oltre alla possibilità di pubblicare le offerte di Jobmetoo sull’apposito portale LIFC, www.trovoilmiolavoro.it le due realtà hanno scelto di collaborare attivamente su una serie di progetti di orientamento al lavoro e sull’organizzazione di giornate di reclutamento e di iniziative di avvicinamento al mondo del lavoro, con un calendario di attività che partirà a metà novembre, con un primo evento formativo che sarà anche l’occasione per presentare la Digital Diversity Week, un evento online concepito per fa incontrare le aziende e le persone con disabilità e appartenenti alle categorie protette.

Un secondo evento formativo, previsto per la metà di dicembre, si concentrerà sulla scrittura del CV e sulla gestione di un colloquio di lavoro. Dall’inizio del 2023 si prevedono ancora una serie di appuntamenti – due volte al mese fino a marzo – per permettere ai candidati di avere colloqui conoscitivi con un recruiter e arrivare alla fase finale, tra aprile e giugno, con uno speciale evento dedicato ai migliori candidati di questo percorso professionale.

Le date e i dettagli di questi eventi verranno comunicati attraverso i canali social e il sito della Lega Italiana Fibrosi Cistica.

Articoli correlati

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni