Fibrosi cistica, aperti i bandi 2024 di FFC per la ricerca scientifica

I Bandi sostengono in particolare i ricercatori più giovani. Molte le aree di interesse, tra cui  terapie per nuove mutazioni e mutazione-specifiche e  sviluppo di terapie di editing di DNA e RNA, terapie personalizzate

Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica - ETS ha ufficialmente aperto i bandi 2024 per progetti di ricerca sulla fibrosi cistica. Sono attive tre forme di finanziamento, indirizzate all’intera comunità scientifica italiana, attiva nella ricerca di base e/o clinica: il bando classico FFC Ricerca 2024, il Gianni Mastella Starting Grant (GMSG) e il Gianni Mastella Research Fellowship (GMRF). FFC Ricerca incoraggia la collaborazione con ricercatori di altri Paesi, che possono partecipare al bando sia in veste di responsabili, sia di partner finanziati e collaboratori esterni.

Tutte le proposte progettuali dovranno essere presentate a partire da oggi 15 dicembre 2023 fino alla mezzanotte del 31 gennaio 2024 attraverso l’apposita piattaforma online. 

LE PRINCIPALI CARATTERISTICHE DEI BANDI 2024

Bando FFC Ricerca 2024
È possibile presentare proposte progettuali della durata di 12, 24 o 36 mesi con un budget massimo a disposizione di 70.000 euro, 130.000 euro e 200.000 euro rispettivamente. Il ricercatore responsabile del progetto, così come il coordinatore e partner devono avere una posizione permanente presso un istituto di ricerca.

Bando Gianni Mastella
Dedicato a giovani ricercatori e ricercatrici attivi nel campo della fibrosi cistica, con due opzioni di finanziamento. In memoria del prof. Gianni Mastella.

Gianni Mastella Starting Grant – GMSG
È rivolto a giovani ricercatori e ricercatrici che sono già attivi nell’ambito della fibrosi cistica e vogliono iniziare una carriera indipendente in quest’area di ricerca. L’età massima per partecipare alla selezione è 40 anni (nati entro il 1984), è necessario avere conseguito un dottorato di ricerca (PhD) o laurea in medicina, avere all’attivo almeno 3 pubblicazioni scientifiche a primo nome e viene richiesta una lettera di mentorship da parte di un ricercatore/medico esperto in fibrosi cistica (scelto dal proponente). L’investimento previsto è di 180.000 euro per un progetto di ricerca della durata di tre anni.

Gianni Mastella Research Fellowship – GMRF
È aperto a tutti i ricercatori e ricercatrici con non più di 33 anni di età (nati entro il 1991), non è obbligatorio aver conseguito un dottorato di ricerca (PhD), è necessario avere all’attivo almeno una pubblicazione nel campo della fibrosi cistica ed è richiesta una lettera di tutorship da parte di un ricercatore/medico esperto in fibrosi cistica (scelto dal proponente). L’investimento previsto è di 100.000 euro per un progetto di ricerca della durata di tre anni, così ripartiti: 25.000 euro/anno per la borsa di studio e 25.000 euro complessivi per la ricerca.

AREE DI STUDIO FFC RICERCA

L’edizione 2024 mira a promuovere studi che approfondiscono le seguenti aree di indagine:

Studi e terapie innovative per correggere il difetto di base, con particolare attenzione a: terapie per nuove mutazioni e mutazione-specifiche; terapie di supporto ai farmaci modulatori; ricerca di trattamenti alternativi al canale del cloro; sviluppo di terapie di editing di DNA e RNA.
Terapie personalizzate ovvero l’individuazione di modelli e saggi in vivo ed ex vivo per predire e monitorare, anche attraverso theratyping, l’efficacia delle terapie che mirano a correggere il difetto del gene CFTR.
Infezione delle vie respiratorie, con particolare attenzione alla diagnosi precoce e alle terapie per contrastare microorganismi multiresistenti.
Strategie innovative per il controllo dell’infiammazione in fibrosi cistica.
Ricerca clinica ed epidemiologica, con particolare attenzione agli studi post-marketing, per migliorare gli esiti del trapianto di polmone nella FC, ad approcci diagnostici innovativi per prevedere e monitorare l’evoluzione della malattia, agli studi epidemiologici e revisioni sistematiche, agli studi sulla correlazione tra cambiamenti climatici, ambiente e salute delle persone con fibrosi cistica.
Rimane elevato l’interesse di Fondazione per i progetti volti all’individuazione di trattamenti farmacologici innovativi rispetto ai farmaci modulatori/correttori in commercio. In Italia, oggi, circa il 30% delle persone con fibrosi cistica non ha a disposizione un farmaco efficace.

Dal 2002, attraverso i bandi FFC Ricerca sono stati selezionati e promossi 468 progetti di ricerca, con il coinvolgimento di 893 ricercatori, attivi in 268 gruppi e istituti di ricerca.

Per ulteriori informazioni è possibile consultare la sezione dedicata del sito FFC e scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Seguici sui Social

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Sportello Legale OMaR

Tutti i diritti dei talassemici

Le nostre pubblicazioni

Malattie rare e sibling

30 giorni sanità

Speciale Testo Unico Malattie Rare

Guida alle esenzioni per le malattie rare

Con il contributo non condizionante di

Partner Scientifici

Media Partner


Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni