Obesità: consulti gratuiti al Centro MultiMedica

Aperte le prenotazioni telefoniche al numero 02-24209341, da lunedì a venerdì, dalle 13.00 alle 15.00

Milano – L’obesità è una delle grandi emergenze sanitarie del momento. Ormai oltre il 10% degli italiani adulti convive con l’obesità, e quasi un terzo è affetto da sovrappeso. Si prevede che l’obesità interesserà nel 2035 quasi 2 miliardi di persone in tutto il mondo. In occasione del World Obesity Day, previsto il prossimo 4 marzo, l’IRCCS MultiMedica di Sesto San Giovanni organizza una giornata di consulti gratuiti, con l’obiettivo non solo di contribuire alla prevenzione e alla presa in carico della patologia ma anche di contrastare lo stigma e i pregiudizi che ancora la circondano. L’iniziativa è patrocinata dalla Fondazione SICOB-ETS e dalla Società Italiana dell’Obesità (SIO).

“Non tutti hanno compreso che l’obesità è una vera e propria malattia, non un mero problema estetico”, sottolinea Caterina Conte, Medico Internista presso il Centro Obesità dell’IRCCS MultiMedica e Professoressa di Medicina Interna presso l’Università Telematica San Raffaele di Roma. “Una malattia cronica e recidivante perché, anche quando si riesce a perdere peso, è difficile mantenere il risultato: l’organismo della persona affetta da obesità, infatti, mette in atto una serie di meccanismi, come l’aumento della sensazione di fame o la riduzione del metabolismo, che portano a mangiare di più e a recuperare i chili persi. Una condizione di cui i pazienti non sono responsabili, perché determinata da complessi fattori biologici, genetici e ambientali. Ed è altresì cruciale far comprendere che, oltre a essere una patologia in sé, l’obesità si lega a molti altri problemi di salute, innanzitutto patologie metaboliche e cardiovascolari, come il diabete, ma anche apnee notturne, artrosi, gotta, incontinenza, persino tumori”.

“Raggiungere un peso più ‘sano’ permette di guadagnare salute”, continua Conte. “Oggi sappiamo che riducendo il proprio peso iniziale di almeno il 5-10% si ottengono diversi benefici: migliora la gestione del diabete e della pressione arteriosa, si abbassa il rischio cardiovascolare”.

Con questi obiettivi, l’équipe del Centro per l'Obesità MultiMedica, lunedì 4 marzo, dalle 9.00 alle 17.00, sarà a disposizione dei cittadini che vorranno sottoporsi a valutazioni del rischio cardio-metabolico, facendosi misurare glicemia, pressione, altezza, peso e circonferenza addominale, e rispondendo ad alcune domande su stile di vita, abitudine al fumo, attività fisica, familiarità per alcune patologie. Sarà, inoltre, possibile ricevere consigli per un’alimentazione più equilibrata e apprendere qualche piccola strategia, utile a migliorare il proprio stato di benessere generale. I consulti sono gratuiti ma su prenotazione telefonica (allo 02-24209341, da lunedì a venerdì, dalle 13.00 alle 15.00).

“Per la sua complessità e il suo carattere multifattoriale, l’obesità richiede un approccio multidisciplinare”, evidenzia Cesare Berra, Responsabile Diabetologia Clinica, Dipartimento Universitario Endocrino-Metabolico dell’IRCCS MultiMedica. “Questo è quello che facciamo nel Centro per l’Obesità dell’IRCCS MultiMedica grazie a una squadra composta da psicologo, nutrizionista, internista-endocrinologo e dai colleghi della chirurgia bariatrica, guidati dal dottor Andrea Porta e dal dottor Salvatore Guarino. In questo contesto, ogni paziente preso in carico viene accompagnato, a seconda delle sue specifiche caratteristiche, in un percorso che prevede la correzione dello stile di vita, associata o meno alla terapia farmacologica, con le ultime molecole disponibili oppure, se necessario, verso la chirurgia”.

Seguici sui Social

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Sportello Legale OMaR

Tutti i diritti dei talassemici

Le nostre pubblicazioni

Malattie rare e sibling

30 giorni sanità

Speciale Testo Unico Malattie Rare

Guida alle esenzioni per le malattie rare

Con il contributo non condizionante di

Partner Scientifici

Media Partner


Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni