Banca dati farmaci AIFA

Consentirà di consultare il foglio illustrativo e il riassunto delle caratteristiche del prodotto con le informazioni fondamentali sull’efficacia e la sicurezza dei farmaci

Quante volte, all’acquisto di un nuovo medicinale, vi è capitato di aprire la confezione e srotolare il foglietto illustrativo (o “bugiardino”, come viene più comunemente chiamato) come fosse un antico papiro, alla ricerca di informazione su come assumere il prodotto, o in che dosi, cercando magari di scoprire quali controindicazioni abbia? Ebbene, l’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) ha pensato di caricare tutti i “bugiardini” su un unico portale, mettendo a disposizione dei cittadini una banca dati immensa, con tutti i farmaci approvati in Italia. È nata così “AIFA Medicinali”. 

Qualche giorno fa è stata diffusa la notizia relativa al nuovo sito, che raccoglie e consente al cittadino di consultare il Foglietto Illustrativo (FI), con le informazioni su composizione, posologia, malattie o condizioni per cui il farmaco è indicato, e il Riassunto delle Caratteristiche del Prodotto (RCP), destinato principalmente agli operatori sanitari, in cui sono riportate le informazioni fondamentali relative all’efficacia e alla sicurezza dei medicinali. E stiamo parlando di un elenco di oltre diecimila medicinali autorizzati (di cui più di novemila in commercio), quasi duemila farmaci omeopatici, più di tremila principi attivi e centotrenta farmaci orfani

Semplice e intuitiva nelle modalità di presentazione, questa banca dati - liberamente accessibile a tutti - permette al cittadino (e all’operatore sanitario) di reperire le informazioni necessarie non solo in merito alla composizione dei farmaci e alle corrette modalità di assunzione, ma anche di aggiornarsi sulle condizioni di rimborsabilità da parte del Servizio Sanitario Nazionale (SSN), sulla necessità o meno della prescrizione da parte del medico e su eventuali carenze nelle forniture alle farmacie.

È sufficiente scrivere all’interno della barra di ricerca il nome commerciale del farmaco (ad esempio, Viagra) o quello del principio attivo (in questo caso il sildenafil) per aver accesso a una scheda completa, su cui è riportata la formulazione (compresse), la via di somministrazione (orale), le informazioni sulle confezioni in commercio (con la classe di rimborsabilità, la data di autorizzazione e il regime di fornitura) e il codice ATC. E per coloro che si stiano chiedendo che cosa sia un codice ATC, sempre sulla pagina di AIFA Medicinali è stato aggiunto un comodo glossario che spiega la terminologia usata per la compilazione del database [con ATC si intende il sistema di classificazione anatomico, terapeutico e chimico dei farmaci, N.d.R.].

Finalmente un portale ad alto valore informativo che viene incontro alle esigenze della popolazione proprio nei momenti di maggiore bisogno: infatti, quanti di voi smarriscono il bugiardino dopo l’utilizzo del farmaco, oppure lo appallottolano e lo gettano via, convinti che non servirà più? Grazie ad AIFA Medicinali una mole enorme di dati sarà accessibile sempre e in ogni momento, specie quando l’urgenza impone di non perdere tempo a cercare foglietti volanti.

Articoli correlati

Seguici sui Social

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Sportello Legale OMaR

Tutti i diritti dei talassemici

Le nostre pubblicazioni

Malattie rare e sibling

30 giorni sanità

Speciale Testo Unico Malattie Rare

Guida alle esenzioni per le malattie rare

Con il contributo non condizionante di

Partner Scientifici

Media Partner


Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni