Migliorare la qualità della vita e delle cure di un paziente oncologico affiancando ai trattamenti tradizionali “terapie integrate” e gravando sempre meno sul bilancio del Sistema Sanitario Nazionale. Sarà questo il tema della Prima Conferenza di Oncologia Integrata Istituto Superiore di Sanità – Associazione Ricerca Terapie Oncologiche Integrate dal titolo: “La Medicina Traslazionale: dal Laboratorio alla Evidenza Clinica”, che si terrà a Roma presso la Sala Pocchiari  dell’Istituto Superiore di Sanità  il 6 e 7 novembre 2013.


L’evento, giunto alla quinta edizione ma che per la prima volta quest’anno vedrà la collaborazione tra ARTOI (Associazione per la Ricerca di Terapie Oncologiche Integrate) e  l’Istituto Superiore di Sanità, toccherà argomenti di interesse clinico e di ricerca: farmaci Low-dose, agopuntura, fitoterapia, tutti oggetto di studi scientifici internazionali per la loro applicazione in campo oncologico.
I relatori stranieri ed italiani, personalità di alto profilo scientifico e professionale nel settore si confronteranno su tutti gli aspetti relativi al benessere del paziente oncologico e alla prevenzione delle neoplasie, a cominciare dall’alimentazione. La conferenza avrà alcune preview: nel campo della prevenzione e benessere il pap-breast; nel campo dei trattamenti integrati il Sincrotone e il Cyberknife.

Tra i relatori Bharat B. Aggarwal del Department of Experimental Therapeutics, M.D. Anderson Cancer Center di Houston;  Eran Ben-Arye dell’ Integrative Oncology Program Lin Medical Center, Technion-Israel Institute of Technology;  Gary E. Deng dell’ Integrative Medicine Service Memorial Sloan-Kettering Cancer Center di New York; Stephan Sagar del Department of Oncology, McMaster University di Hamilton; Philip A. Salem, Emeritus Director Cancer Research Program St. Luke’s Episcopal Hospital di Houston;  Pantaleo Romanelli del Cyberknife Center di Milano e dell’ European Synchrotron Radiation Facility di Grenoble; Carla Fiorentini del Department of Therapeutic Research and Medicine Evaluation dell’ Istituto Superiore di Sanità di Roma;  Giuseppe Novelli del Medical Genetic Laboratory dell’Università di  Tor Vergata a Roma.

Cosa sono le terapie oncologiche integrate
Per “terapie oncologiche integrate” si intende l’applicazione combinata di metodiche diverse che non si escludono l’una con l’altra: quelle di carattere interventistico (chirurgia, radioterapia, ipertermia), farmacologiciche (chemioterapia, immunoterapia, supporto complementare), dietetiche e psicologiche, tutte destinate  a migliorare lo stato psicofisico del paziente e la maggior probabilità di risposte positive. Come dimostrano i risultati di numerose ricerche scientifiche internazionali (da ultimo gli atti dell’Internazional Congress on Nutrition and Integrativa Medicine che si è svolto in Giappone il 27 e 28 Luglio 2013),  nel resto del mondo le terapie oncologiche “integrate” sono già da tempo considerate necessarie nella gestione del paziente neoplastico, ai fini del miglioramento delle cure e della qualità di vita.

Cos’è l’ARTOI

L’Associazione per la ricerca di terapie oncologiche integrate (A.R.T.O.I.) è un’organizzazione no-profit professionale multidisciplinare, dedicata allo studio, alla ricerca e all’ applicazione di trattamenti oncologici attraverso l’uso integrato di più opzioni terapeutiche. Ciascuna opzione richiede prodotti naturali e botanici, nutrizione, agopuntura, terapia mente-corpo ed altre modalità complementari.
ARTOI è impegnata nello studio  di sostanze in grado di fornire risultati positivi al problema “tumore”. In particolare la sua ricerca verte su:
- uso di nuove molecole e di vie o metodiche di somministrazione dei farmaci;
- integrazione fra varie metodiche di trattamento;
- studio di farmaci o molecole usate in altre parti del mondo e non conosciute in Italia.


Per saperne di più: http://www.artoi.it/.

Seguici sui Social

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Sportello Legale OMaR

Tutti i diritti dei talassemici

Le nostre pubblicazioni

Malattie rare e sibling

30 giorni sanità

Speciale Testo Unico Malattie Rare

Guida alle esenzioni per le malattie rare

Con il contributo non condizionante di

Partner Scientifici

Media Partner


Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni