La commissione Europea ha approvato il farmaco, somministrabile ai pazienti che presentano una delle 269 mutazioni, che rappresentano il 35% -50% della popolazione con diagnosi di malattia di Fabry

CRANBURY (USA)– Amicus Therapeutics ha annunciato che la Commissione Europea ha garantito la piena approvazione per la molecola farmacologica chaperonica Galafold™ (migalastat), a somministrazione orale per il trattamento a lungo termine di adulti e adolescenti di 16 anni o più con una diagnosi confermata di Malattia di Fabry e portatori di una mutazione suscettibile. Amicus comincerà a distribuire immediatamente in Germania e inizierà il processo per il rimborso del farmaco con le Autorità Sanitarie di ogni paese Europeo.

Galafold rappresenta sia il primo trattamento orale sia la prima terapia di precisione per la Malattia di Fabry. Nel Riassunto delle Caratteristiche del Prodotto (RCP) sono elencate le 269 mutazioni suscettibili a Galafold che rappresentano il 35-50% dei pazienti con Malattia di Fabry. L’RCP riporta anche il sito www.galafoldamenabilitytable.com dove i medici che esercitano in EU potranno verificare velocemente ed accuratamente quali mutazioni sono suscettibili a Galafold.

Galafold è la prima terapia chaperonica approvata in Europa in monoterapia per la malattia di Fabry per quei pazienti portatori di mutazioni suscettibili. L’azione di Galafold è quella di stabilizzare l’enzima endogeno così che possa eliminare l’accumulo dannoso del substrato in quei pazienti che presentano mutazioni suscettibili. E’ stato utilizzato un test in vitro, di proprietà di Amicus (Galafold Amenability Assay, GAA) per classificare le oltre 800 mutazioni conosciute del gene GLA in ‘suscettibile’ e ‘non suscettibile’  all’azione di Galafold.

"L’approvazione della Commissione Europea è il maggior riconoscimento per la nostra vision di Amicus come azienda internazionale di Biotecnologie focalizzata sulle malattie rare e devastanti,” dice John F. Crowley, Presidente e CEO di Amicus Therapeutics, Inc." Noi siamo grati per il continuo supporto di tutti i dipendenti di Amicus e della Comunità Fabry, in particolare medici e pazienti che hanno partecipato agli studi clinici di Galafold, e alle loro famiglie che hanno reso possibile l’approvazione di Galafold. Pur completando la nostra trasformazione in una Società Commerciale, noi continueremo ad investire nell’innovazione dei nostri prodotti in modo da raggiungere i migliori standard qualitativi per la Malattia di Fabry, Pompe, l’Epidemiolisi Bollosa ed altre rare e devastanti malattie.”

La decisione della Commissione Europea è stata presa sulla base dei dati derivanti da due studi di fase III, che hanno coinvolto sia pazienti naïve (studio 011 o FACETS) sia pazienti che dalla terapia enzimatica sostitutiva (ERT) passavano a Galafold (studio 012 o ATTRACT) sia sulla base dei dati provenienti dagli studi di estensione di lungo termine ancora in corso. La malattia di Fabry è una patologia rara, su base genetica e rappresenta una condizione di potenziale pericolo di vita causata dall’accumulo del substrato globotriaosilceramide (GL-3 o Gb3) nei lisosomi dovuto alla presenza di un enzima difettoso o ad una carenza/assenza dello stesso. Galafold agisce stabilizzando l’enzima endogeno, così che possa agire sull’accumulo del substrato in quei pazienti che presentano una mutazione suscettibile alla sua azione.

"In quanto partecipante agli studi di Galafold, ho avuto esperienza sia in pazienti naïve sia in pazienti provenienti da altre terapie“, dice Derralynn Hughes MA DPhil FRCP FRCPath, Senior Lecturer in Ematologia all’ University College London, UK con responsabilità cliniche in Ematologia e nei disordini da accumulo liososomiale. “Sono grato alla Commissione Europea che ha approvato questa nuova opzione di trattamento, e credo che abbia il potenziale per soddisfare le necessità dei pazienti con Malattia di Fabry con mutazioni suscettibili."

L’approvazione della Commissione Europea di Galafold segue l’opinione positiva dello scorso Aprile 2016 del Comitato per i Prodotti Medicinali per Uso Umano (CHMP) e si applica a tutti i 28 stati membri della Commissione Europea e Liechtenstein, in attesa delle autorizzazioni definitive di Islanda e Norvegia. L’approvazione della Commissione Europea fornisce una piattaforma di accesso a più del 70% del mercato globale di Fabry, includendo gli stati membri della Commissione Europea come molti altri paesi che accettano l’approvazione EU come base per l’inizio della commercializzazione. Amicus prosegue nei processi regolatori indipendenti in molteplici territori al di fuori dell’Europa, includendo Giappone, Australia e Canada. Amicus inoltre è in attesa di incontrare l’Agenzia Regolatoria  statunitense (Food and Drug Administration, FDA) nei prossimi mesi per pianificare un potenziale iter regolatorio in U.S. per Galafold.

I medici che operano in Europa potranno accedere al sito www.Galafoldamenabilitytable.com per identificare in modo veloce ed accurato quali mutazioni sono state caratterizzate in “suscettibile” o “non suscettibile”; Amicus provvederà ad aggiornare l’RCP qualora ulteriori mutazioni del GLA saranno identificate e testate con il GAA.

Importanti Informazioni sulla Sicurezza:

La terapia con Galafold deve essere iniziata e visionata da specialisti con esperienza nella diagnosi e nella terapia della malattia di Fabry. Galafold non deve essere utilizzato nei pazienti che presentano mutazioni “non suscettibili”.

· Galafold non è indicato per l’uso concomitante con la terapia enzimatica sostitutiva

· Galafold non è raccomandato in pazienti con severa insufficienza renale, definita da un tasso di filtrazione glomerulare stimato inferiore a 30 mL/min/1,73m2; la sicurezza e l’efficacia di Galafold nei bambini di età compresa fra i 0-15 anni non è stata ancora stabilita

· Non è necessario un aggiustamento posologico nei pazienti con compromissione epatica o nei soggetti anziani

· I dati relativi all’uso di Galafold in donne in gravidanza è molto limitato. Se una gravidanza è iniziata, desiderata o pianificata è necessario chiedere al medico o al farmacista o all’infermiere prima di assumere il farmaco

· Durante la terapia con Galafold è necessario usare un metodo contraccettivo efficace. Non è noto se il medicinale passi nel latte materno

· Controindicazioni a Galafold includono ipersensibilità al principio attivo o a qualsiasi degli eccipienti elencati nel paragrafo “informazioni sulla prescrizione”
 Nei pazienti che hanno iniziato o che sono passati alla terapia con Galafold si consiglia di monitorare periodicamente la funzione renale, i parametri ecocardiografici e i marker biochimici (ogni 6 mesi).

· In caso di sovradosaggio, si consiglia di sottoporsi alle cure mediche di base

· La reazione avversa più comunemente riportata è stata la cefalea, che è stata riportata in circa il 10% dei pazienti che hanno assunto Galafold. Si prega di fare riferimento alla lista completa delle reazioni avverse riportate nell’RCP

· Rivolgersi sempre al clinico in presenza di reazioni avverse

Sportello legale

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

BufalaVirus: le false notizie su COVID-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Il valore della cura e dell’assistenza nell’emofilia

Il valore della cura e dell'assistenza nell'emofilia

Sulle proprie gambe: racconti di XLH e rachitismo ipofosfatemico

Sulle proprie gambe: racconti di XLH e rachitismo ipofosfatemico

Partner Scientifici



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni