Interviene in diretta, martedì 20 marzo alle 7,45 il presidente di Fedemo Gabriele Calizzani

Hanno protestato durante l’inaugurazione dello sportello malattie rare del Policlinico Umberto I nel giorno dedicato alle malattie rare, hanno fatto sentire la voce sulle radio e i quotidiani locali: a tre settimane di distanza, però, nessuna risposta è arrivata da parte della Regione Lazio e della direzione del Policlinico Umberto I ai circa 1000 pazienti emofilici e coagulopatici della regione.

Mille persone che sono costantemente a rischio di emorragie e complicanze, che necessitano fin dalla nascita di una gestione attenta e sempre aggiornata al fine di garantire la migliore qualità della vita e anche – grazie ad un uso corretto dei farmaci e ad una prevenzione della disabilità – un risparmio sulla spesa sanitaria.

Argometi che dovrebbero stare a cuore alla Regione Lazio…ma stando al ritardo di oltre un anno e mezzo nell’attuazione del decreto di riordino della rete regionale, che dovrebbe far capo al Policlinico Umberto I, sembra che le cose non stiano esattamente così.
Domani martedì 20 marzo, alle 7.45, Gabriele Calizzani, presidente di Fedemo - la federazione che raccoglie le associazioni di emofilici – spiega in diretta a Buongiorno Regione, la rubrica del Tg R Lazio la difficile situazione dei pazienti della regione e delle loro famiglie costrette talvolta a rivolgeri fuori dal territorio laziale

 

Sportello legale

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

BufalaVirus: le false notizie su COVID-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Premio OMaR - Sito ufficiale

Libro bianco sulla malattia polmonare da micobatteri non tubercolari



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni