Italian English French Spanish

Si spera che le due molecole – di Roche e di Lilly – diano risultati positivi nella malattia ai primi stadi

Usa - La sperimentazione sarà coordinata dalla Washington University di St. Louis, che coordinerà un progetto mondiale sull’Alzheimer. Saranno testati due nuovi farmaci su 160 persone che presentano una particolare mutazione genetica, che rende più probabile l’insorgenza precoce della malattia.

I farmaci scelti sono il gantenerumab, di Roche e solanezumab di Elly Lilly, molecole che agiscono contro le placche beta amiloidi, responsabili della malattia. I farmaci hanno precedentemente mostrato risultati piuttosto deludenti su pazienti con forme gravi di malattia. La speranza dei produttori è che invece agiscano efficacemente contro la patologia ai primi stati.

 

Articoli correlati



Practice to Policy® Health Awards

 Practice to Policy Health Awards

Practice to Policy® Health Awards è un premio bandito da Intercept Pharmaceuticals con l'obiettivo di sovvenzionare proposte e idee innovative mirate al sostegno delle persone affette da colangite biliare primitiva (CPB), una rara malattia autoimmune del fegato.

Le iscrizioni rimarranno aperte fino al 30 giugno 2017. Clicca QUI per ulteriori informazioni sull'iniziativa e sulle modalità di partecipazione.

 


News



© Osservatorio Malattie Rare 2015 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Testata giornalistica iscritta al ROC, n.20188, ai sensi dell'art.16 L.62/2001 | Testata registrata presso il Tribunale di Roma - 296/2011 - 4 Ottobre
Direttore Responsabile: Ilaria Ciancaleoni Bartoli - Via Amedeo Cencelli, 59 - 00177 Roma | Piva 02991370541


Website by Digitest | Hosting ServerPlan





Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni