Si spera che le due molecole diano risultati positivi nella malattia ai primi stadi

USA - Una nuova sperimentazione sulla malattia di Alzheimer sarà coordinata dalla Washington University di St. Louis, che coordinerà un progetto mondiale sulla patologia. Saranno testati due nuovi farmaci su 160 persone che presentano una particolare mutazione genetica che rende più probabile l’insorgenza precoce della malattia.

I farmaci scelti sono il gantenerumab di Roche e solanezumab di Elly Lilly, molecole che agiscono contro le placche beta-amiloidi, responsabili della malattia. I farmaci hanno precedentemente mostrato risultati piuttosto deludenti su pazienti con forme gravi di malattia. La speranza dei produttori è che invece agiscano efficacemente contro la patologia ai primi stati.

 

Seguici sui Social

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Sportello Legale OMaR

Tutti i diritti dei talassemici

Le nostre pubblicazioni

Malattie rare e sibling

30 giorni sanità

Speciale Testo Unico Malattie Rare

Guida alle esenzioni per le malattie rare

Partner Scientifici

Media Partner



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni