Marcello Gemmato

Il Sottosegretario alla Salute: “Ne sono orgoglioso. Partiamo da piccole sfide per vincere quelle grandi”

Il Sottosegretario alla Salute, Marcello Gemmato, assume la delega per le Malattie Rare su incarico del Ministro della Salute. Ad annunciarlo è stato lo stesso Orazio Schillaci, il quale ha tenuto a ribadire “l'importanza del tema malattie rare per il Ministero”. Da qui la decisione di affidare la delega a Gemmato che, ha aggiunto il Ministro, “se ne occuperà in prima persona. Questo testimonia quando siamo vicini alle associazioni, ma soprattutto ai malati”.

L'assegnazione della delega alle malattie rare mi riempie di orgoglio e ringrazio il Ministro Schillaci per questo conferimento che arriva dopo anni di mio impegno personale già come parlamentare, confluito nell'approvazione del Testo Unico sulle Malattie Rare", ha commentato il Sottosegretario. "Questo Ministero – ha aggiunto – vuole dare risposte concrete ai due milioni di persone con malattia rara presenti in Italia e ai loro caregiver. Grazie alla delega appena ricevuta, potrò essere ancora più presente e soprattutto al fianco delle associazioni dei pazienti, partner imprescindibili delle decisioni politiche e assistenziali".

"Gli obiettivi – ha poi spiegato Gemmato – sono chiari: migliorare l'accesso alle terapie, superare le disuguaglianze regionali, declinare e sfruttare efficacemente le reti e l'utilizzo dei dati, dare piena attuazione alla Legge 175/2021 con maggiore speditezza. L'orizzonte temporale che si è dato questo Governo consentirà la necessaria stabilità che è fondamentale per raggiungere questi target, e confido anche sull'idem sentire della politica. Partiamo dalle piccole sfide per vincere quelle grandi, tutti insieme".

Il 14 febbraio, Marcello Gemmato è intervenuto all’evento “Screening Neonatale Esteso: i traguardi raggiunti, i nodi irrisolti e le opportunità del prossimo futuro”, promosso da OMaR. “Sono orgoglioso di aver ricevuto la delega alle malattie rare e lo considero un impegno sfidante e altrettanto prestigioso. L'Italia ha molte eccellenze su cui puntare e nel campo delle patologie rare possiamo contare su una politica unita e una comunità scientifica robusta, affiancata dall'impegno e dalla conoscenza delle associazioni di pazienti”, ha dichiarato il Sottosegretario alla Salute in occasione dell’incontro.

Il Comitato Nazionale delle Malattie Rare ha preso l’impegno di licenziare il Piano Nazionale Malattie Rare entro il prossimo 28 febbraio, data in cui ricorre anche la Giornata Mondiale delle Malattie Rare – ha aggiunto Gemmato – rappresentando un segno tangibile di attenzione e di cambio di passo che vogliamo fare, insieme al mondo scientifico e alle associazioni di categoria”.

“Sono al vostro fianco conscio del fatto che vi è un elemento da superare, ovvero la diversità di approccio alla malattia che riscontriamo purtroppo a livello territoriale. Garantire la stessa velocità nella diagnosi, nella presa in carico e nella cura, nel rispetto dell'articolo 32 della nostra Costituzione, è un dovere di uno Stato etico che non deve lasciare indietro nessuno”, ha concluso il Sottosegretario.

Seguici sui Social

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Sportello Legale OMaR

Tutti i diritti dei talassemici

Le nostre pubblicazioni

Malattie rare e sibling

30 giorni sanità

Speciale Testo Unico Malattie Rare

Guida alle esenzioni per le malattie rare

Con il contributo non condizionante di

Partner Scientifici

Media Partner


Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni