Policlinico Umberto I

La denuncia: “Tagliati posti letto e personale medico, eliminate Unità Operative e riorganizzate le attività per far spazio ai pazienti COVID-19”

Roma – Riduzione da 8 a 2 soli posti letto nella UOC di Reumatologia, smantellamento dell’attività di Day-Service per la valutazione delle multimorbilità del malato cronico respiratorio e di intere Unità Operative Semplici e Complesse che hanno in carico annualmente migliaia di pazienti cronici e rari, riduzione dell’organico medico a causa dei mancati rinnovi di contratto. “La direzione del Policlinico Umberto I di Roma ha deciso di mettere la cronicità in secondo piano in nome di una riorganizzazione aziendale che sembra avere come unica priorità quella del COVID-19 e dell’emergenza sanitaria, limitando così il diritto alle cure e alla salute per le persone affette da patologie croniche e rare”: a lanciare l’allarme sulla preoccupante situazione del nosocomio capitolino è il network di associazioni di persone affette da patologie croniche e rare, aderenti alla rete spontanea “Associazioni in rete”.

Il Policlinico Umberto I di Roma, centro di eccellenza cha ha da sempre erogato servizi di qualità, centro di riferimento per pazienti cronici e rari della regione Lazio e non solo – si legge nell’appello delle associazioni - ha intrapreso da alcuni mesi un allarmante e preoccupante processo di ridimensionamento e riorganizzazione aziendale che mette a serio rischio la tutela della salute e il diritto alle cure dei pazienti cronici e rari. La riorganizzazione post-COVID degli spazi e dei reparti che si sta effettuando predilige infatti l'emergenza-urgenza alla cronicità, con l’eliminazione di intere Unità Operative Semplici e Complesse che hanno in carico annualmente migliaia di pazienti cronici e rari”.

Tutto ciò sta avvenendo nel più completo silenzio della Direzione Sanitaria e Aziendale del Policlinico, ed è per questo che il network “Associazioni in Rete” rivolge un accorato appello alle Istituzioni regionali: “Siamo ovviamente intenzionati a continuare con azioni di sensibilizzazione per richiedere al decisore di occuparsi dei pazienti cronici e rari in stato di fragilità, ripristinando la programmazione e l’organizzazione delle attività ospedaliere, re-implementando le attività troppo frettolosamente tagliate e completando le piante organiche ormai sguarnite, unico mezzo per recuperare le prestazioni non erogate nel periodo del lockdown, per abbattere le liste d'attesa, favorendo gli accessi per diagnosi e follow-up. Chiediamo pertanto alle Istituzioni e ai consiglieri regionali un concreto intervento presso la Direzione Aziendale e Sanitaria del Policlinico Umberto I al fine di favorire un’organizzazione sanitaria che permetta al paziente di continuare a curarsi dove sono/erano presenti specifiche e importanti competenze ed esperienze che non possono per alcun motivo andare disperse, pena il venir meno per le persone affette da malattie croniche e rare di un diritto fondamentale come quello della salute”.

Le associazioni aderenti all’appello:

1. AIPAS Onlus - Associazione Italiana Pazienti con Apnee del Sonno
2. ALICe Italia Odv - Associazione per la lotta all’ictus cerebrale
3. Allergamici
4. AMICI Lazio
5. AMICI Marche
6. AISPA - Associazione Italiana Spondiloartriti Onlus
7. Al.Ce - Alleanza Cefalalgici
8. ALAMA Aps - Associazione Liberi dall'Asma, dalle Malattie Allergiche, Atopiche, Respiratorie e Rare
9. AMANTUM
10. AMIP Onlus - Associazione Malati di Ipertensione Polmonare
11. ANACC Onlus - Associazione Nazionale Angioma Cerebrale Cavernoso
12. ANGEA Onlus - Associazione Nazionale Genitori Eczema Atopico e Allergia Alimentare
13. APIAFCO - Associazione Psoriasici Italiani Amici della Fondazione Corazza
14. APMARR Aps – Associazione Nazionale Persone con Malattie Reumatologiche e Rare
15. Associazione ACAR Onlus (Esostosi Multipla e Sindrome Ollier/Maffucci)
16. Associazione "Andrea Tudisco Onlus”
17. Associazione Asma Grave - AAG
18. Associazione Epac Onlus
19. Associazione Gemme Dormienti
20. Associazione Gli Onconauti
21. Associazione I Frutti di Andrea
22. Associazione MICro Italia OdV
23. ATA - Associazione Toscana Asmatici Allergici Lapo Tesi
24. Comitato Italiano Associazioni Parkinson
25. Federasma e Allergie Onlus
26. Gruppo LES Italiano Odv
27. LEGA per la NEUROFIBROMATOSI 2 Onlus
28. Noi per te
29. SALUTE DONNA Onlus

CoLMaRe e le associazioni aderenti:
30. AISA Lazio OdV
31. ASMARA Onlus
32. ANPTT ApS
33. AI VIPS Onlus
34. AICMT Onlus
35. AIBWS OdV

ReMaRe e le associazioni aderenti:
36. AICMT Onlus
37. AIBWS Odv
38. AIGGM1 Onlus
39. AIPA “Giuseppina Vivenzio”
40. AMAE Onlus
41. ANPTT Aps
42. As.It.O.I. ONLUS - Associazione Italiana Osteogenesi Imperfetta
43. Asimas Associazione Italiana Mastocitosi
44. Assi Gulliver Onlus
45. Associazione Famiglie LGS Italia
46. aVips Onlus
47. Gruppo Famiglie Dravet Associazione Onlus
48. La nuova era Onlus
49. RTS "Una Vita Speciale" Onlus
50. UNITAS Onlus
51. Vivi l'epilessia in Campania ODV
52. XLPDR International Association Onlus

Sportello legale

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

BufalaVirus: le false notizie su COVID-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Premio OMaR 2020 - Instant book

Premio OMaR 2020 - Instant book

Sulle proprie gambe: racconti di XLH e rachitismo ipofosfatemico

Sulle proprie gambe: racconti di XLH e rachitismo ipofosfatemico

Partner Scientifici



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni