Si è svolta a Bruxelles, dal 20 al 22 novembre, la IV Conferenza sulle Reti di Riferimento Europee (European Reference Networks), alla quale ha partecipato anche ERN ReCONNET, la Rete di Riferimento per le malattie rare e complesse del tessuto connettivo e muscolo-scheletriche, della quale l’Azienda Ospedaliera Pisana (AOUP) è centro coordinatore.

La conferenza, che ha accolto oltre 400 partecipanti (tra autorità nazionali, membri delle ERN, operatori sanitari, dirigenti ospedalieri, rappresentanti dei pazienti e delle Istituzioni dell'Unione Europea) apre una nuova fase nel ciclo di vita delle reti, in particolare per quanto riguarda il loro sviluppo. Nel corso dell'evento sono stati presentati i principali risultati clinici e organizzativi, e identificate le sfide e i margini per i futuri miglioramenti.

All’evento, per l’AOUP erano presenti il direttore amministrativo Carlo Milli, la professoressa Marta Mosca, direttore dell’Unità operativa di Reumatologia e coordinatrice di ERN ReCONNET, e il professor Gabriele Siciliano, dell'Unità operativa di Neurologia e rappresentante di ERN EURO-NMD.

“Gli obiettivi delle ERN sono ambiziosi – come riporta sul sito dell’Azienda Ospedaliera Pisana il direttore amministrativo Carlo Milli - ma appassionanti per tutti gli operatori sanitari e i pazienti che sono coinvolti: favorire, in quanto reti virtuali che coinvolgono prestatori di assistenza sanitaria in tutta Europa, la discussione sulle condizioni e malattie rare o complesse che richiedono cure altamente specializzate e conoscenze e risorse concentrate. Grazie alle ERN, infatti, i pazienti affetti da malattie rare e complesse sono messi in condizione di beneficiare delle migliori cure disponibili nell’UE per la loro specifica patologia. Ne deriva la necessità di favorire l’integrazione fra professionisti, strutture ospedaliere e pazienti sia a livello nazionale che internazionale. Una sfida per le organizzazioni sanitarie e per il nostro ospedale nella ricerca di nuovi modelli organizzativi basati sulla multidisciplinarietà e sulla diffusione di standard di cura di eccellenza per garantire a ciascun paziente gli stessi protocolli terapeutici in tutto il territorio dell’Unione Europea. Come operatori dell’AOUP siamo molto orgogliosi di essere il Centro coordinatore della rete, che ne raggruppa al momento 26, di otto Paesi europei”.

“Un messaggio veramente importante emerso durante i lavori – ha sottolineato la professoressa Marta Mosca – è la necessità di costruire un’integrazione concreta tra le reti e i sistemi sanitari nazionali dei singoli Paesi europei, per garantire un livello di eccellenza della qualità delle cure per i pazienti in tutta Europa. L’integrazione tra le attività svolte dalle ERN e le realtà locali rappresenta la sfida principale che dovrà essere affrontata nei prossimi anni di lavoro dei network”.

ERN ReCONNET ha recentemente pubblicato un supplemento interamente dedicato allo stato dell’arte delle linee guida della pratica clinica. Il supplemento, pubblicato su Rheumatic & Musculoskeletal Diseases Open (RMD Open), una rivista peer reviewed e open access del gruppo BMJ, è composto da un report sul primo anno di attività di ERN ReCONNET, da 10 review dedicate ad altrettante malattie e gruppi di malattie coperti dalla Rete, e da una valutazione economica dell’impatto delle malattie rare nei Paesi europei. Tutti gli articoli (in inglese) del Supplemento possono essere scaricati liberamente all’indirizzo della rivista RMD Open oppure sul sito di ERN ReCONNET nella sezione “Events and Media”.

“Si tratta di uno dei primi, fondamentali risultati della collaborazione tra i medici dei centri ERN e i pazienti – prosegue la professoressa Mosca – perché, oltre a tracciare un quadro del primo anno di attività della Rete, definisce lo stato dell’arte delle linee guida della pratica clinica nelle dieci aree coperte dal nostro network: la sindrome da anticorpi antifosfolipidi, la sindrome di Ehlers-Danlos, le miopatie infiammatorie idiopatiche, le malattie IgG4 correlate, la connettivite mista, la policondrite ricorrente, la sindrome di Sjögren, il lupus eritematoso sistemico, la sclerosi sistemica (o sclerodermia) e le connettiviti indifferenziate”.

I video delle varie sessioni della Conferenza ERN saranno presto disponibili a questo link.

Leggi qui la notizia originale.

 Sportello legale OMaR

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

Speciale Vaccino Covid-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Invalidità civile e Legge 104, tutti i diritti dei malati rari

Invalidità civile e Legge 104, tutti i diritti dei malati rari

Guida alle esenzioni per le malattie rare

Malattie rare - Guida alle nuove esenzioni

Partner Scientifici



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni