In 79 bambini svedesi, il farmaco ha migliorato anche le fratture vertebrali da compressione

UPPSALA (SVEZIA) – L'osteogenesi imperfetta è un'eterogenea malattia ereditaria caratterizzata da fragilità scheletrica, di solito causata da mutazioni nel collagene di tipo I. È ben noto che il trattamento con bifosfonati aumenti la densità minerale ossea della colonna lombare, così come migliori la geometria vertebrale nella malattia grave; tuttavia, la riduzione delle fratture è stata difficile da provare, gli studi di farmacogenetica sono scarsi, e non si sa a quale età, o in quale fase di gravità della malattia, si debba iniziare il trattamento.

Una ricerca svedese ha colmato questo vuoto, e i risultati sono apparsi sulla rivista Bone. In 79 bambini con osteogenesi imperfetta (33 di tipo I, 25 di tipo III e 21 di tipo IV), trattati con pamidronato, sono stati analizzati i geni COL1A1 e COL1A2. I dati sulla densità minerale ossea della colonna lombare, sull'altezza, e sulle fratture vertebrali e non, confermate radiologicamente, sono stati raccolti prima di iniziare lo studio, e in diversi momenti durante il trattamento.

Per tutti i tipi di osteogenesi imperfetta è stato osservato un aumento nel punteggio della densità minerale ossea della colonna lombare. L'altezza in posizione supina non è stata influenzata dal trattamento con pamidronato, e il tasso di fratture si è ridotto per tutti i tipi di malattia ad ogni osservazione nel corso del trattamento; questa riduzione è stata mantenuta per i tipi I e IV, mentre un ulteriore decremento è stato osservato nel tempo per il tipo III. Il tasso di fratture è diminuito anche in individui con densità minerale ossea bassa e continuata dopo più di quattro anni di trattamento con pamidronato.

Fra i bambini con malattia di tipo I, i maschi che hanno assunto il farmaco erano il doppio delle femmine, e il tasso di fratture nell'anno precedente al trattamento era 2,2 volte superiore per i maschi. Le fratture vertebrali da compressione non sono progredite in alcun individuo durante il trattamento; tuttavia non sono migliorate nel 9% dei casi, e questi individui erano tutti sopra gli 11 anni di età quando hanno iniziato il trattamento.

Il pamidronato, dunque, nei bambini con tutti i tipi di osteogenesi imperfetta, ha aumentato la densità minerale ossea della colonna lombare, ha ridotto la frequenza delle fratture e ha migliorato le fratture vertebrali da compressione. La riduzione delle fratture è stata rapida e si è mantenuta durante il trattamento, indipendentemente dall'età di inizio della terapia e dal tipo di mutazione del collagene I.

Articoli correlati

Seguici sui Social

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Sportello Legale OMaR

Tutti i diritti dei talassemici

Le nostre pubblicazioni

Malattie rare e sibling

30 giorni sanità

Speciale Testo Unico Malattie Rare

Guida alle esenzioni per le malattie rare

Con il contributo non condizionante di

Partner Scientifici

Media Partner


Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni