MARBURG, Germania – CSL Behring ha annunciato oggi che la Commissione Europea ha autorizzato IDELVION ®  (albutrepenonacogalfa), una innovativa proteina di fusione a emivita prolungata, nata dalla fusione tra Fattore IX della coagulazione ricombinante e albumina ricombinante, indicata per il trattamento e la prevenzione degli eventi emorragici in pazienti affetti da emofilia B (carenza congenita del Fattore IX).

IDELVION ® è indicato in pazienti di qualsiasi fascia di età (sia adulti che bambini). Il regime terapeutico approvato include l’utilizzo del farmaco nella profilassi di routine finalizzata alla prevenzione o alla riduzione della frequenza degli episodi emorragici, la terapia on-demand (al bisogno) ed il suo uso nella gestione dell’emorragia perioperatoria (durante l’intervento chirurgico).
IDELVION ® offre un elevato livello di protezione mantenendo, nella maggioranza dei pazienti, livelli di attività di Fattore IX superiori al 5% anche superiori a14 giorni. Ciò consente ai pazienti di età pari o superiore ai 12 anni, di lasciar trascorrere fino a 14 giorni tra un’infusione e l’altra, continuando a usufruire di un’eccellente protezione dal rischio emorragico.

Il trattamento con IDELVION ® , inoltre, riduce il numero di unità di prodotto richieste mensilmente per effettuare la terapia di profilassi.
“Grazie al suo regime di dosaggio, che può spingersi fino ad una infusione ogni 14 giorni, IDELVION ® aiuta i pazienti a mantenere elevati livelli di Fattore IX per un periodo di tempo prolungato, liberandoli dai disagi legati a infusioni frequenti”, dice la Dott.ssa Elena Santagostino, professoressa presso la scuola di Specializzazione in Ematologia Clinica e Sperimentale dell’Università di Milano/IRCCS dell’Ospedale Maggiore Policlinico nonché coordinatrice del programma di sviluppo clinico PROLONG-9FP. “Si tratta di una caratteristica di primaria importanza per i miei pazienti che necessitino di un regime di profilassi e che, però, non vogliano che la terapia possa interferire con uno stile di vita
attivo.”

L’autorizzazione ricevuta da IDELVION ® si basa sui risultati emersi dal programma di sviluppo clinico PROLONG-9FP. Il programma PROLONG-9FP comprende studi multicentrici, in aperto di fase I, II e III finalizzati alla valutazione della sicurezza e dell’efficacia del farmaco in bambini e adulti (da 1 a 61 anni di età) con emofilia B (livelli di Fattore IX ≤ 2%).

“IDELVION ® garantisce un eccellente controllo dell’evento emorragico mantenendo livelli di attività di Fattore IX superiori al 5% per un periodo di tempo prolungato,” dice il Dott. Andrew Cuthbertson, Direttore Scientifico e Direttore della divisione R&S di CSL Limited. “Con IDELVION ® CSL Behring conferma l’impegno che ormai cent’anni or sono ne ha ispirato la nascita, ossia quello di sviluppare e offrire ai propri pazienti le bioterapie clinicamente efficaci di cui hanno necessità e che desiderano. Attendiamo con impazienza di introdurre IDELVION ® anche sul marcato Europeo e siamo particolarmente entusiasti dell’impatto positivo che questa innovativa terapia a lunga durata di azione potrà avere sulla vita dei pazienti con emofilia B mentre ci accingiamo a entrare nel nostro secondo secolo di attività.”
IDELVION ® sarà disponibile nelle diverse nazioni europee nei prossimi mesi, subito dopo l’ottenimento della rimborsabilità

Sportello legale

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

BufalaVirus: le false notizie su COVID-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Il valore della cura e dell’assistenza nell’emofilia

Libro bianco sulla malattia polmonare da micobatteri non tubercolari



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni