Per il momento è stato testato sui topi, potrebbe rappresentare una speranza per il futuro

Pare che sia possibile incrementare l’espressione della proteina HSP72 grazie al derivato della nicotina BGP-15, riducendo il danno muscolare dei pazienti affetti dalla Distrofia di Duchenne.

Si tratta di una ricerca pioneristica, attualmente realizzata su modello animale, condotta da N-Gene in collaborazione con un team di ricerca australiano. La ricerca è appena stata pubblicata sulla celebre rivista Nature.

La Distrofia Muscolare di Duchenne è una malattia rara e colpisce 1 su 3.500 maschi nati vivi. Solo in Italia pare che ci siano almeno 5.000 persone affette dalla malattia, ma ancora non è disponibile un registro dedicato anche se a questo il mondo associativo, in particolare Parent Project, sta lavorando con importanti risultati.

Articoli correlati

Seguici sui Social

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Sportello Legale OMaR

Tutti i diritti dei talassemici

Le nostre pubblicazioni

Malattie rare e sibling

30 giorni sanità

Speciale Testo Unico Malattie Rare

Guida alle esenzioni per le malattie rare

Con il contributo non condizionante di

Partner Scientifici

Media Partner


Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni