L'assemblea legislativa chiede al governo nazionale di aggiornale l'elenco delle patologie

L'assemblea legislativa dell'Emilia-Romagna ha approvato una risoluzione sulle malattie rare che impegna la Giunta a fare pressioni sull'esecutivo nazionale. Il documento, presentato dai gruppi del Partito democratico e di Sel, impegna il governatore Bonacci – che ricopre anche il ruolo di presidente della Conferenza Stato-Regioni – ad adottare tutti gli atti necessari per arrivare a un rapido aggiornamento dell'elenco delle malattie rare.

Secondo l'atto licenziato dai consiglieri regionali, lo Stato dovrà revisionare l'elenco delle patologie; lista in cui dovrà essere contemplata anche la sclerosi sistemica (Ssc), al momento non compresa, così da poter procedere con l'aggiornamento coerente del proprio elenco regionale. Per quanto riguarda poi la Sclerosi laterale amiotrofica (Sla), il documento chiede di “garantire il mantenimento di tutte le azioni poste in essere per il sostegno economico all'assistenza domiciliare” per le persone affette da Sla, “verificando altresì che le modalità di applicazione locale di sussidi ed esenzioni non creino difformità sul territorio regionale nelle modalità di trattamento dei pazienti”.

Sportello legale

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

BufalaVirus: le false notizie su COVID-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Il valore della cura e dell’assistenza nell’emofilia

Il valore della cura e dell'assistenza nell'emofilia

Sulle proprie gambe: racconti di XLH e rachitismo ipofosfatemico

Sulle proprie gambe: racconti di XLH e rachitismo ipofosfatemico

Partner Scientifici



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni