Candidatura online

Concorrono articoli e servizi giornalistici, campagne di comunicazione, fumetti e foto sulle malattie rare: 6 premi per un montepremi di 20mila euro

Roma – C’è ancora un mese di tempo per candidarsi al Premio OMaR, riconoscimento per la comunicazione sulle malattie e i tumori rari; per inviare la propria candidatura basta compilare l’apposito form online presente sul sito del premio. In palio ci sono circa 20mila euro destinati a chi, impiegando diversi mezzi di comunicazione, ha saputo fare un’informazione corretta e una sensibilizzazione efficace verso il grande pubblico sul mondo complesso delle patologie e dei tumori rari. Ideato da Osservatorio Malattie Rare, il Premio OMaR si avvale ancora una volta della partnership dei principali stakeholder del settore: Centro Nazionale Malattie Rare dell’Istituto Superiore di Sanità, Fondazione Telethon, Orphanet Italia e UNIAMO FIMR Onlus - Federazione italiana malattie rare.

Le categorie per le quali è possibile concorrere sono 6: Premio giornalistico categoria stampa e web; Premio giornalistico categoria audio-video; Premio per la migliore campagna di comunicazione (categoria professionisti); Premio per la migliore campagna di comunicazione (categoria non professionisti); Premio per la migliore divulgazione attraverso foto, illustrazioni, fumetti, installazioni artistiche e Premio della Giuria.

Gli articoli, i servizi audio-video e le altre iniziative di comunicazione ammessi a partecipare alle 6 sezioni della gara devono essere stati diffusi nel periodo che va dal 1° gennaio 2020 e il 31 dicembre 2020. Il termine stabilito per l'invio dei materiali è fissato alla mezzanotte del 3 gennaio 2021. La proclamazione dei vincitori avverrà a Roma nel 2021 e alla cerimonia saranno presenti i partner del Premio OMaR, i membri della Giuria, rappresentati delle Istituzioni, Associazioni di pazienti, giornalisti scientifici e stakeholder del settore delle malattie e dei tumori rari.

L’iniziativa è patrocinata da Federazione Nazionale Stampa Italiana (FNSI), Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti, AbilityChannel, Centro di Documentazione Giornalistica (CDG), Unione Stampa Periodica Italiana (USPI) e Web Health Information Network (WHIN). A concedere il patrocinio anche Federazione Relazioni Pubbliche Italiana (FERPI), Associazione Nazionale Stampa Online (ANSO), Festival “Uno Sguardo Raro”, EURORDIS-Rare Diseases Europe e Federazione Italiana Editori Giornali (FIEG).

Tutti gli aggiornamenti saranno comunicati attraverso il portale dedicato al Premio, nel quale si possono trovare regolamento, modalità di partecipazione e composizione della Giuria.

Sportello legale

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

BufalaVirus: le false notizie su COVID-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Invalidità civile e Legge 104, tutti i diritti dei malati rari

Invalidità civile e Legge 104, tutti i diritti dei malati rari

Gli Equilibristi. Come i Rare Sibling vivono le malattie rare

Gli Equilibristi. Come i Rare Sibling vivono le malattie rare

Partner Scientifici



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni