Dal 28 al 31 agosto esperienza di Trekking organizzata dall’Associazione del Trentino

Andranno a spasso per sentieri d'alta quota, sempre sopra i 2300 metri, passeranno di rifugio in rifugio lontani dal traffico delle città e dovranno condividere in gruppo la fatica del cammino, le difficoltà, ma anche i tanti momenti di divertimento. A vivere questa avventura, dal 28 al 31 agosto prossimo, saranno un gruppo di ragazzi affetti da sindrome dell’X Fragile. Ad organizzare la speciale vacanza è stata l’ associazione Sindrome X Fragile, che per la specifica iniziativa ha confidato nell’esperienza della sezione della sezione dell’Alto Adige. Si parte dalla Val di Fassa e si sta in giro per le montagne.

Il gruppo sarà composto dai ragazzi e dai loro genitori o accompagnatori.  “Questa malattia – spiegano gli organizzatori - causa difficoltà di apprendimento. Il difficile per questi ragazzi non starà tanto nel camminare, fare fatica, potrebbe invece risultare più difficile superare le difficoltà dovute all’introduzione di novità, al fatto di stare con altri in un ambiente nuovo e doversi adattare ad orari differenti”.  Assieme ai ragazzi è richiesta la presenza di un genitore o di un parente stretto e non dispiace la presenza di persone esperte o quantomeno appassionate di montagna. Il percorso non sarà impegnativo. La difficoltà dei sentieri sono di livello turistico, sentieri non lunghi e ben evidenti, ma nonostante tutto ugualmente mozzafiato. "La bellezza sarà aumentare l'autostima, accettare i cambiamenti, godere del bello dell'altaquota – spiegano gli organizzatori - camminare lento e con altri, osservare e gustare il bello, dormire in rifugio con altra gente". Un'esperienza ricca, aggiungono gli organizzatori, "perché crediamo che i nostri ragazzi abbiano anche necessità di esperienze di socialità, del poter fare fatica, vedendo che la fatica non è solo la loro ma anche quella degli altri, e godere poi della soddisfazione di essere arrivato, poter abbracciarsi e stare con un famigliare, o più, con gli amici, occuparsi delle proprie cose e dello zaino".
Per maggiori informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sportello legale

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

BufalaVirus: le false notizie su COVID-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Invalidità civile e Legge 104, tutti i diritti dei malati rari

Invalidità civile e Legge 104, tutti i diritti dei malati rari

Gli Equilibristi. Come i Rare Sibling vivono le malattie rare

Gli Equilibristi. Come i Rare Sibling vivono le malattie rare

Partner Scientifici



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni