Grazie all’impegno della casa farmaceutica realizzati più di 360 studi di ricerca sulla rara malattia

Berlino - Bayer HealthCare annuncerà il 10 luglio i destinatari dei finanziamenti del Bayer Hemophilia Awards Program (BHAP). L’azienda quest’anno assegna 2,3 milioni di dollari a 15 destinatari, in 9 diversi paesi. BHAP è il più grande programma di finanziamento della ricerca sull’emofilia, un programma internazionale che supporta l’innovazione e le iniziative didattiche in tutto il mondo. Il BHAP compie 10 anni proprio in questo 2012, dieci anni di contributi offerti dall’azienda alla comunità emofilica mondiale. Dal 2002, anno di fondazione per programma, BHAP ha assegnato oltre 200 borse di studio per un totale di più di 24 milioni di dollari, a ricercatori provenienti da 29 paesi in tutto il mondo. Grazie ai finanziamenti sono stati realizzati più di 360 studi scientifici.

"I destinatari del premio di quest'anno stanno seguendo la tradizione BHAP di cui siamo fieri, istituita nel corso degli ultimi 10 anni", ha detto Prasad Mathew, Vice Presidente e Global Medical Affairs Ematologia di Bayer HealthCare. "Gli scienziati e gli operatori sanitari che oggi celebriamo stanno lavorando alla ricerca necessaria per sviluppare terapie migliori per l’emofilia, misurarne gli effetti con modalità standardizzate, comprendere i fattori profilattici e promuoverne il mentoring peer-to-peer. Stanno gettando le basi per una maggiore comprensione di molti aspetti dell’emofilia, non vedo l’ora di vedere i risultati del loro prezioso lavoro.”

I vincitori del BHAP sono stati selezionati tra un gruppo di illustri clinici dell’emofilia, ricercatori e operatori sanitari. Sono stati assegnati premi per quattro diverse categorie: Special Project, Early Career Investigator, Fellowship Project and Caregiver. La lista completa dei vincitori e dei loro progetti sarà disponibile sul sito www.bayer-hemophilia-awards.com.

"Coloro che ricevono il premio BHAP quest'anno sono uno straordinario gruppo di ricercatori e operatori sanitari. Si tratta di una selezione non facile, che vuol premiare la ricerca di qualità. – ha detto detto il Prof. Johannes Oldenburg, presidente del Comitato BHAP  e direttore dell'Istituto di Ematologia Sperimentale e Medicina Trasfusionale presso l'Università di Bonn - Siamo certi che i vincitori di quest'anno renderanno possibili significativi progressi nella ricerca sull’emofilia.”
Le priorità del programma BAHP includono la profilassi, l’impatto dell’età avanzata sui pazienti emofilici, i trattamenti innovativi e lo studio del meccanismo d’azione del fattore di coagulazione concentrato.

BHAP è un esempio di impegno di Bayer ad ampliare le conoscenze scientifiche e cliniche che migliora la cura del paziente. Priorità di ricerca BHAP includono la profilassi, l'impatto di avanzare dell'età su pazienti emofilia, le innovazioni di trattamento, e il meccanismo d'azione del fattore di coagulazione concentrati.
I vincitori del premio 2012 saranno annunciati al Congresso della World Federation of Hemophilia (WFH), che si svolgerà a Parigi dall’ 8 al 12 luglio 2012.

Per ulteriori informazioni potete visitare www.bayer-hemophilia-awards.com.

Sportello legale

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

BufalaVirus: le false notizie su COVID-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Il valore della cura e dell’assistenza nell’emofilia

Libro bianco sulla malattia polmonare da micobatteri non tubercolari

Partner Scientifici



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni