Secondo i risultati dello studio PAOLA, presentati durante lo European Congress of Endocrinology (ECE), il pasireotide a lento rilascio (LAR) sarebbe più efficace degli analoghi della somatostatina di prima generazione, nei pazienti affetti da acromegalia.
Il pasireotide è attualmente approvato in una formulazione sottocutanea sia in Europa sia negli Usa per il trattamento della sindrome di Cushing ed è in attesa di approvazione anche per l’acromegalia.

Leggi la notizia completa su Pharmastar.

Articoli correlati

Seguici sui Social

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Sportello Legale OMaR

Tutti i diritti dei talassemici

Le nostre pubblicazioni

Malattie rare e sibling

30 giorni sanità

Speciale Testo Unico Malattie Rare

Guida alle esenzioni per le malattie rare

Con il contributo non condizionante di

Partner Scientifici

Media Partner


Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni