Come trattare un'ipercolesterolemia severa
(500mg/dl) in gravidanza? Grazie.

Maria Rita

RISPONDE la Prof.ssa Claudia Stefanutti, Responsabile della Unità di Tecniche Terapeutiche Extracorporee - Centro afferente alla rete dei Presidi di Riferimento per le Malattie Rare della Regione Lazio - Laboratorio per lo Studio, Diagnosi e Terapia delle Dislipidemie e Prevenzione della Aterosclerosi - Dipartimento di Medicina Molecolare - “Sapienza” Università di Roma.  

Gentile Signora, certamente quello che ci scrive è un valore che merita un'attenta valutazione clinica ed una terapia specifica che, nel caso in cui fosse presente malattia cardiovascolare, si estrinsecherebbe nel trattamento extracorporeo. Le informazioni che ci fornisce purtroppo non ci permettono di addentrarci in modo completo nel caso specifico.
Rimanendo a disposizione le porgiamo i migliori auguri.

Dott.ssa Claudia Morozzi e Prof.ssa Claudia Stefanutti

Per saperne di PIU' VAI ALLA SEZIONE IPERCOLESTEROLEMIA FAMILIARE.

Compila il modulo sottostante per un parere dell'Esperto

Compila il modulo sottostante per un parere dell'Esperto

Per l'invio del Modulo è necessario prendere visione dell'Informativa e delle Avvertenze di rischio.

I campi segnati con asterisco (*) sono obbligatori
captcha
Ricarica

Seguici sui Social

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Sportello Legale OMaR

Tutti i diritti dei talassemici

Le nostre pubblicazioni

Malattie rare e sibling

30 giorni sanità

Speciale Testo Unico Malattie Rare

Guida alle esenzioni per le malattie rare

Con il contributo non condizionante di

Partner Scientifici

Media Partner


Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni