La notizia, a firma di Giancarlo Castelli, pubblicata su ‘Il Fatto Quotidiano’.
Vedi il video di Valeria, che all'Umberto I ha avuto la diagnosi e l'assistenza fino al trapianto

Sembra che per il centro per la Fibrosi Cistica del Policlinico Umberto I si profili il rischio di una chiusura: 500 pazienti, che sono da anni in cura lì, rischiano di rimanere senza il loro punto di riferimento. L’agitazione è comprensibile ed è condivisa dal personale medico e socio sanitario. Invieranno per questo un telegramma alla presidente Polverini per scongiurare che il centro cada sotto i tagli del piano di rientro privano il Lazio di quella che senza dubbio può considerarsi un’eccellenza.

La presidente – dicono al centro – è stata più volte sollecitata a occuparsi della questione ma fino ad ora non c’è stata risposta. La notizia è stata data questa mattina in un articolo de ‘Il Fatto Quotidiano’ a firma di Giancarlo Castelli. Il centro del Policlinico Umberto I non solo assiste un numero elevato di pazienti ma è anche uno di quelli che esegue il maggior numero di trapianti di polmone e con risultati eccellenti.
Valeria in quel centro ha avuto la diagnosi, quando la malattia era appena conosciuta, lì è stata seguita e lì si è trapiantanta: è anche grazie a quel centro che può vivere la sua nuova vita.
Valeria ci racconta la sua storia, vedi il video
.{youtube}wJkyI9ehISQ{/youtube}

 

Sportello legale

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

BufalaVirus: le false notizie su COVID-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Invalidità civile e Legge 104, tutti i diritti dei malati rari

Invalidità civile e Legge 104, tutti i diritti dei malati rari

Gli Equilibristi. Come i Rare Sibling vivono le malattie rare

Gli Equilibristi. Come i Rare Sibling vivono le malattie rare

Partner Scientifici



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni