USA - La società farmaceutica Catabasis ha annunciato l'inizio dello studio di Fase I/II, denominato MoveDMD, per la valutazione della sicurezza e dell'efficacia del prodotto sperimentale CAT-1004, un inibitore della proteina NF-kB, nel trattamento della rara malattia degenerativa nota come distrofia muscolare di Duchenne (DMD). Un primo paziente arruolato nello studio ha già intrapreso la terapia con CAT-1004.

La distrofia muscolare di Duchenne (DMD) rappresenta il disordine genetico più letale in età infantile e la più comune forma di distrofia muscolare. È causata da una mutazione genetica che è all'origine di una mancanza di distrofina, una proteina essenziale per il normale funzionamento del tessuto muscolare. Generalmente, i ragazzi affetti da tale patologia manifestano segni di una progressiva menomazione fisica già nella prima infanzia, perdono la capacità di camminare durante il periodo adolescenziale e muoiono, a circa 20-30 anni d'età, a causa di un'insufficienza cardiaca o respiratoria.

CAT-1004 è un farmaco somministrabile per via orale che agisce inibendo il fattore di trascrizione NF-kB, una proteina che, quando è attiva, promuove la degenerazione dei muscoli scheletrici e ne sopprime la rigenerazione. L'attivazione cronica di NF-kB è stata riportata in diversi disturbi muscolari, tra cui la DMD. Studi preclinici hanno già dimostrato che, in modelli animali, CAT-1004 è in grado non solo di ridurre l'infiammazione e la degenerazione dei muscoli, ma anche di stimolarne la rigenerazione.

Nello studio MoveDMD saranno complessivamente arruolati circa 18 ragazzi con un'età compresa tra 4 e 7 anni e con una diagnosi geneticamente confermata di DMD, a prescindere da quale specifica mutazione di distrofina manifestino. Inoltre, i ragazzi non dovranno essere stati sottoposti a terapia tramite steroidi per un periodo di almeno 6 mesi prima dello studio.
La sperimentazione sarà suddivisa in due parti.
La prima parte consisterà in 7 giorni di trattamento con CAT-1004 e avrà lo scopo di valutare la sicurezza e la tollerabilità del farmaco. In questa fase i pazienti verranno anche sottoposti a esami di risonanza magnetica (MRI) e a test sulla funzionalità e sulla forza muscolare, per raccogliere dati al basale sulla salute dei loro muscoli delle gambe.
Nella seconda parte dello studio sarà valutata la sicurezza e l'efficacia di CAT-1004 impiegato per un periodo di trattamento di 12 settimane. In questa fase, l'endpoint primario di efficacia sarà rappresentato dalla diminuzione dell'infiammazione dei muscoli delle gambe, misurata sempre tramite MRI.

Sportello legale

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

BufalaVirus: le false notizie su COVID-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Invalidità civile e Legge 104, tutti i diritti dei malati rari

Invalidità civile e Legge 104, tutti i diritti dei malati rari

Gli Equilibristi. Come i Rare Sibling vivono le malattie rare

Gli Equilibristi. Come i Rare Sibling vivono le malattie rare

Partner Scientifici



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni