La Distrofia di Duchenne lo ha portato via prima che potesse diplomarsi. Il Ministero ha consegnato il primo diploma post mortem

Saverio MarinelliLo voleva tanto quel diploma Saverio Marinelli ma la morte se lo è portato via pochi giorni prima dell'inizio degli esami di maturità; Saverio è morto il 23 giugno 2014 all'ospedale Bambino Gesù di Roma, dove aveva ricevuto nel 2010 un cuore artificiale completamente impiantabile a causa della sindorme di Duchenne, una distrofia muscolare che colpisce soprattutto i bambini.
Sabato scorso, 20 dicembre, all'auditorium dell'oratorio di Marsciano è stata organizzata una giornata per ricordarlo alla quale hanno partecipato i suoi familiari, gli insegnanti, i compagni di scuola, i volontari del gruppo Telethon ed alcuni medici che lo hanno assistito in questa lunga battaglia.
E' stata la prima volta che il Ministero ha consegnato un diploma ad un ragazzo che non c'è più, un gesto dal grandissimo valore simbolico per tutti quelli che hanno vissuto giorno dopo giorno insieme a Saverio Marinelli.

 





Sportello legale

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

BufalaVirus: le false notizie su COVID-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Invalidità civile e Legge 104, tutti i diritti dei malati rari

Invalidità civile e Legge 104, tutti i diritti dei malati rari

Gli Equilibristi. Come i Rare Sibling vivono le malattie rare

Gli Equilibristi. Come i Rare Sibling vivono le malattie rare

Partner Scientifici



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni