Ancora una volta l’associazione dei genitori Parent Project mostra il suo impegno nella lotta alla Distrofia di Duchenne. Maurizio Guanta, papà di Edoardo (un bimbo di 7 anni che convive con la Duchenne) percorrerà la 12° tappa del giro d’Italia per testimoniare la lotta che lui, insieme ad altri genitori, sostiene quotidianamente contro questa malattia.
Il signor Guanta partirà con congruo anticipo sul primo corridore e percorrerà ben 41,9 Km (tappa Barbaresco-Barolo); 41,9 Km per sensibilizzare l’opinione pubblica, gli sportivi e tutti gli appassionati di ciclismo.

Queste le sue parole: “Il 22 Maggio prenderò parte alla 12° Tappa del Giro D’Italia, la Cronometro individuale di Barbaresco-Barolo 41.9km. La mia Corsa vuole testimoniare la lotta alla Duchenne e garantire un futuro ai nostri figli. Come genitore di Edoardo, voglio testimoniare l’impegno per fermare la Duchenne, ma per sconfiggere questa grave patologia è necessario l’impegno di tutti noi genitori e non solo: ognuno può dare il suo piccolo contributo per finanziare la ricerca scientifica e permetterci di avvicinarci sempre più all’efficacia di una cura, per garantire ai nostri figli la migliore qualità della vita.”


Sportello legale

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

BufalaVirus: le false notizie su COVID-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Il valore della cura e dell’assistenza nell’emofilia

Il valore della cura e dell'assistenza nell'emofilia

Sulle proprie gambe: racconti di XLH e rachitismo ipofosfatemico

Sulle proprie gambe: racconti di XLH e rachitismo ipofosfatemico

Partner Scientifici



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni