Buongiorno, mia cognata purtroppo soffre di NTM. Ci possono essere rischi nel contatto diretto con un bambino appena nato che non ha ancora nessuna vaccinazione e un sistema immunitario di un neonato? Anticipatamente ringrazio,

Valter

RISPONDE il Prof. Marco Confalonieri, Direttore Struttura Complessa Pneumologia, Ospedale Universitario di Trieste.

Buonasera, se il neonato non è HIV positivo o immunodepresso per motivi congeniti i rischi di sviluppare la malattia sono pressoché nulli. Beninteso che intendiamo per malattia un'infezione che dà segni e sintomi specifici. Altra cosa è una colonizzazione, cioè la presenza di ceppi di NTM nel neonato senza danni patologici per il piccolo. Sembra che circa il 2% dei neonati possano essere colonizzati da NTM, quindi portatori senza avere la malattia. Se la cognata espelle NTM con la tosse cerchi di non tossire nella stanza dove si trova il neonato e possibilmente di debellare l'infezione con apposite cure preso un Centro esperto.

Cordialmente

Prof. Marco Confalonieri
SC Pneumologia
Ospedale Universitario di Cattinara, Trieste

Per saperne di PIU' VAI ALLA SEZIONE MALATTIA POLMONARE DA MICOBATTERI NON TUBERCOLARI.

 

Compila il modulo sottostante per un parere dell'Esperto

Compila il modulo sottostante per un parere dell'Esperto

Per l'invio del Modulo è necessario prendere visione dell'Informativa e delle Avvertenze di rischio.

I campi segnati con asterisco (*) sono obbligatori
captcha
Ricarica

 Sportello legale OMaR

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

Speciale Vaccino Covid-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Invalidità civile e Legge 104, tutti i diritti dei malati rari

Invalidità civile e Legge 104, tutti i diritti dei malati rari

Guida alle esenzioni per le malattie rare

Malattie rare - Guida alle nuove esenzioni

Partner Scientifici



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni