Buongiorno dottore,

Ho 33 anni e Sono alla mia terza gravidanza, alla 13+4 settimana (u.m. 20/04/2014). Per la prima volta con gli esami del sangue di rito mi è stato prescritto anche lo screening per il cmv. Questi i risultati :
igG: 111u/ml (dove se 14 presenti)
igM: 22.6 u/ml ( dove se22 presenti)
avidità igG. 43%. (Dove se 25% alta)

La mia ginecologa mi ha consigliato di rivolgermi a un'infettivologa per un'indagine più approfondita. Vorrei chiederle cosa ne pensa dei miei valori e , in caso di conferma di un'infezione di cmv, quale sia la tempistica da seguire.

La ringrazio per la risposta.

Marta

RISPONDE il Prof. Giovanni Nigro, Direttore della Clinica Pediatrica Universitaria e della Scuola di Specializzazione in Pediatria dell’Università dell’Aquila - Ospedale San Salvatore – ASL1:


Le analisi evidenziano una possibile riattivazione o falsa positività delle IgM. Comunque è esclusa l'infezione primaria che è l'evento più pericoloso.
Segua i coonsigli della sua ginecologa e dell'infettivologo.

 

Clicca qui per conoscere le  norme di prevenzione di base del cmv.

Per saperne di PIU' VAI ALLA SEZIONE CITOMEGALOVIRUS CONGENITO.

Compila il modulo sottostante per un parere dell'Esperto

Compila il modulo sottostante per un parere dell'Esperto

Per l'invio del Modulo è necessario prendere visione dell'Informativa e delle Avvertenze di rischio.

I campi segnati con asterisco (*) sono obbligatori
captcha
Ricarica

Seguici sui Social

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Sportello Legale OMaR

Tutti i diritti dei talassemici

Le nostre pubblicazioni

Malattie rare e sibling

30 giorni sanità

Speciale Testo Unico Malattie Rare

Guida alle esenzioni per le malattie rare

Partner Scientifici

Media Partner



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni