L'evento, dedicato alle patologie neuromuscolari, toccherà anche le novità di rilievo nell'ambito di Malattia di Pompe, SMA, Duchenne e Miastenie

Il Congresso Nazionale AIM, è la più importante manifestazione congressuale, che si svolge annualmente in Italia, nel settore delle patologie neuromuscolari ed è rivolto a tutti gli operatori sanitari e sociali del settore, ed, in particolare, ai medici Neurologi, Pediatri, Neuropsichiatri infantili, Fisiatri, Cardiologi, Pneumologi e chirurghi Ortopedici.

Per la sua 23esima edizione, l’AIM (Associazione Italiana di Miologia), ha scelto Padova, città che, oltre lo splendido patrimonio artistico e culturale, vanta numerosi esperti nel campo neuromuscolare. Dall’8 al 10 giugno 2023 il Nuovo Centro Congressi di Padova ospiterà il ricco programma scientifico che l’Associazione ha stilato per l’occasione. L’iniziativa di quest’anno si pone l’obiettivo di presentare le più recenti innovazioni in ambito diagnostico, terapeutico, riabilitativo e gestionale dei pazienti con patologie muscolari con uno sguardo rivolto al futuro della professione del miologo in relazione alle innovazioni tecnologiche e scientifiche.

Dopo la cerimonia di apertura ufficiale dell’8 giugno, seguirà la lettura magistrale del Prof. Francesco Muntoni di Londra dal titolo: Translating knowledge on hereditary neuromuscular childhood diseases into therapies seguirà l’interessante workshop della mattina di venerdì 9 giugno sulle Malattie Mitocondriali che, sfruttando anche la vicinanza del congresso EUROMIT dell’11-15 giugno a Bologna, vedrà la partecipazione di ospiti internazionali di grande importanza, tra cui il Prof. Michio Hirano della Columbia University, che presenterà la lettura: “A Journey to Develop Therapy for Thymidine Kinase 2 Deficiency”. Nel pomeriggio del venerdì si terrà il workshop dal titolo: “Novel therapeutic approaches in Limb Girdle Muscular Dystrophies”, con interventi di relatori di fama mondiale, che saranno fondamentali per comprendere al meglio gli sviluppi futuri nella terapia per le distrofie muscolari dei cingoli. Il sabato mattina ci sarà la lettura della Prof.ssa Guglieri di Newcastle inerente alla Distrofia Musculare di Duchenne “Update about steroid and vamorolone therapy in DMD”, seguita dalla consueta tavola rotonda che sarà aperta alla partecipazione e confronto delle associazioni pazienti.

Non mancheranno anche interventi di notevole interesse medico-scientifico in ambito di Malattia di Pompe, SMA, Duchenne e Miastenie, patologie per quali sono ad oggi disponibili varie nuove terapie efficaci e in fase di sviluppo.

Queste sono solo alcune delle numerose relazioni presenti nel ricchissimo programma del XXIII Congresso Nazionale AIM di Padova che quest’anno ha ricevuto più di 200 abstract e contributi scientifici dall’alto valore scientifico, quale testimonianza di come questo settore sia in grande espansione e crescita.

Articoli correlati

Seguici sui Social

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Sportello Legale OMaR

Tutti i diritti dei talassemici

Le nostre pubblicazioni

Malattie rare e sibling

30 giorni sanità

Speciale Testo Unico Malattie Rare

Guida alle esenzioni per le malattie rare

Partner Scientifici

Media Partner



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni