Master in Comunicazione della Scienza - Università di Torino

Iscrizioni entro il 15 dicembre, l’inaugurazione a gennaio con la Senatrice Elena Cattaneo

Partirà a gennaio 2024, la prima edizione del Master in Comunicazione della Scienza dell’Università di Torino. Si tratta di un corso innovativo, che sarà gestito da un corpo docente misto: le lezioni vedranno, infatti, un alternarsi di docenti universitari, di esperti non accademici, e di giornalisti, che tratteranno temi di interesse scientifico attuale.

Il master ha come obiettivo principale quello di creare figure professionali in grado di comunicare in modo efficace ai diversi pubblici interessati alla ricerca e all’innovazione in ambito scientifico e sanitario. Si prefigge infatti di offrire a studenti e studentesse provenienti da diversi ambiti formativi e professionali (scientifici, tecnici e umanistici) la capacità e gli strumenti operativi adeguati per raccogliere e trasmettere informazioni scientifiche e di tecnologia avanzata in modo comprensibile e rigoroso, per interagire efficacemente con i protagonisti della ricerca nei vari campi, per organizzare le strutture finalizzate alla comunicazione istituzionale, e promuovere e gestire iniziative di cultura scientifica.

Verranno trattati argomenti complessi e di grande attualità, come quello della medicina di Genere, dell’Intelligenza Artificiale, dell’alimentazione, della pandemia da Covid-19, di epidemiologia e genetica, di bioetica e mondo animale.

“Nella mia carriera, sia in quella accademica che quella giornalistica – spiega la direttrice del master Silvia De Francia, Professoressa Associata in Farmacologia al Dipartimento di Scienze Cliniche e Biologiche dell’Università di Torino e giornalista – mi sono resa conto di quanta difficoltà ci sia ancora nel comunicare in modo corretto argomenti di tema scientifico. Il mondo accademico e quello giornalistico comunicano, certo, ma troppo spesso sembra che usino registri diversi. Questo master nasce proprio dalla necessità, sempre più impellente, di fondere tali registri, di migliorare il dialogo tra questi due ambiti. I docenti hanno bisogno di imparare a comunicare in maniera più adeguata le loro scoperte e i giornalisti necessitano di imparare ad usare nel modo più corretto possibile le fonti scientifiche”.

“Un esempio lampante di questa urgenza
– prosegue - è stata la mal gestione della comunicazione durante la pandemia da Covid-19: tante volte si è sbagliato il modo di divulgare le notizie e gli errori sono stati commessi un po’ da tutti, dagli accademici, dai medici, dai giornalisti, dalle Istituzioni stesse, con il risultato di una grande confusione mediatica.Il corso, dunque, vedrà la partecipazione di docenti accademici e non, di psicologici ed esperti di vari settori a colloquio con i giornalisti”.

Le lezioni si svolgeranno per uno/due sabati al mese, dalle 9.00 alle 18.00, in presenza presso il Polo Didattico A.O.U. San Luigi Gonzaga di Orbassano (TO), ma sarà possibile seguirle anche  telematicamente. Il Master sarà strutturato in 12 giornate tematiche, ciascuna suddivisa in due moduli. Ciascun modulo sarà articolato in due lezioni frontali e in mezz’ora di discussione. Le due lezioni di ciascun modulo tratteranno la stessa tematica ma in modo diverso: una tenuta da un/una docente dell’Università di Torino o da uno/una specialista esterno; la seconda da un/una giornalista esperta nel settore.

“Il corso – conclude la dr.ssa De Francia - partirà a gennaio con un’inaugurazione tenuta dalla senatrice Cattaneo, poi le lezioni si svolgeranno per tutto il 2024. Abbiamo già un buon numero d’iscrizioni con partecipanti che provengono da varie discipline diverse”.

Le iscrizioni chiuderanno il 15 dicembre 2023 e il numero massimo di iscritti è di 30 persone: i dettagli sono consultabili sul sito Master – Dipartimento di Scienze Cliniche e Biologiche – Università degli Studi di Torino (unito.it).

 

Seguici sui Social

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Sportello Legale OMaR

Tutti i diritti dei talassemici

Le nostre pubblicazioni

Malattie rare e sibling

30 giorni sanità

Speciale Testo Unico Malattie Rare

Guida alle esenzioni per le malattie rare

Con il contributo non condizionante di

Partner Scientifici

Media Partner


Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni