Cambio ai vertici dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano. Il dottor Enzo Lucchini, Presidente INT dal 1° gennaio 2016, ha concluso il suo mandato triennale il 31 dicembre 2018 e ha passato il testimone al dottor Marco Luigi Votta. Il dottor Votta è ufficialmente entrato in carica il 1° gennaio 2019 e il suo mandato quale Presidente INT avrà una durata di cinque anni.

Il nuovo Presidente designato, 65 anni, ha ricoperto diversi incarichi: Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera della Valtellina e Valchiavenna (Sondrio), Direttore Generale dell’Azienda Sanitaria Locale di Lecco e Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera di Desenzano del Garda (Brescia) e, ultimo in ordine di tempo, Responsabile di Struttura Complessa – U.O.C. Distretto di Lodi, ATS Agenzia di Tutela della Salute Città Metropolitana di Milano.

“Sono onorato di essere stato nominato Presidente dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano che so essere nel cuore di moltissimi milanesi”, dichiara il Presidente Votta. “Nei prossimi cinque anni dovremo sostenere diverse sfide che sicuramente affronteremo uniti e insieme alla Direzione Generale e alla Direzione Scientifica, con sinergie di intenti e grande collaborazione, tenendo sempre presente che l’obiettivo di tutti noi rimane la centralità del paziente”.

Leggi anche: "Colangiocarcinoma, dall’Istituto Nazionale dei Tumori una nuova prospettiva".

Sportello legale

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

BufalaVirus: le false notizie su COVID-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Invalidità civile e Legge 104, tutti i diritti dei malati rari

Invalidità civile e Legge 104, tutti i diritti dei malati rari

Gli Equilibristi. Come i Rare Sibling vivono le malattie rare

Gli Equilibristi. Come i Rare Sibling vivono le malattie rare

Partner Scientifici



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni