Un altro passo verso una terapia per la Corea di Huntington, malattia neurodegenerativa attualmente incurabile. I ricercatori dell'Università della California hanno infatti individuato due polimeri proteici fondamentali per eliminare le proteine mal ripiegate che causano la malattia. "In un modello animale abbiamo scoperto che alti livelli di una proteina detta PGC-1alpha eliminavano per autofagia la quasi totalita' delle proteine responsabili della Corea", hanno spiegato i ricercatori in uno studio pubblicato su Science Translational Medicine, "un simile effetto era causato anche da un'altra proteina, la TFEB, se presente in concomitanza con PGC-1alpha".

La neurodegenerazione, hanno aggiunto, "non avviene, i neuroni non muoiono e i topi da laboratorio hanno mostrato un comportamento nella norma. Queste 2 proteine provvedono dei nuovi potenziali target per trattamenti per la Corea di Huntington".

Sportello legale

L'esperto risponde

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Premio OMaR - Sito ufficiale

Libro bianco sulla malattia polmonare da micobatteri non tubercolari

Partner Scientifici



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni