La terapia con lumacaftor in associazione con ivacaftor potrebbe curare i soggetti che possiedono due copie della mutazione F508del, circa 12.000 pazienti in Europa

Vertex Pharmaceuticals Incorporated ha annunciato oggi di aver presentato una domanda di approvazione di un nuovo farmaco (NDA) alla Food and Drug Administration (FDA) americana e una richiesta di autorizzazione all'immissione in commercio (MAA) all'Agenzia europea per i medicinali (EMA) per un'associazione totalmente coformulata di lumacaftor (400 mg q12h) e ivacaftor (250 mg q12h) per i soggetti affetti da fibrosi cistica (FC) di età pari o superiore a 12 anni che possiedono due copie della mutazione F508 del del gene regolatore della conduttanza transmembrana della fibrosi cistica (CFTR). In Nord America, Europa e Australia vivono circa 22.000 persone di età pari o superiore a 12 anni affette da FC che possiedono due copie della mutazione F508del; di esse, circa 8.500 vivono negli Stati Uniti e 12.000 in Europa.


"L'associazione di lumacaftor e ivacaftor è il primo trattamento potenziale mirato alla causa alla base della fibrosi cistica in soggetti con due copie della mutazione F508del, che è la forma più comune della malattia", ha detto il dott. Jeffrey Chodakewitz, Executive Vice President and Chief Medical Officer. "Le domande odierne rappresentano un importante progresso degli sforzi che stiamo compiendo per sviluppare nuovi medicinali diretti a un'ampia maggioranza dei soggetti affetti da fibrosi cistica; non vediamo l’ora di lavorare a stretto contatto con le agenzie regolatorie per portare il più rapidamente possibile questo trattamento ai pazienti idonei."

Negli Stati Uniti l'associazione di lumacaftor e ivacaftor ha ricevuto la designazione di terapia fortemente innovativa alla fine del 2012. La domanda presentata include una richiesta di procedura di valutazione prioritaria che, se concessa, abbrevierebbe il tempo di valutazione previsto da parte dell'FDA da circa 12 a 8 mesi. Il Comitato europeo per i medicinali per uso umano (CHMP) ha concesso la procedura di valutazione accelerata della MAA richiesta da Vertex, procedura concessa ai nuovi medicinali di interesse elevato per la salute pubblica che abbrevia da circa 210 a 150 giorni il tempo necessario affinché il CHMP fornisca un parere in seguito all'inizio della valutazione. Il parere del CHMP viene in seguito riesaminato dalla Commissione europea, che generalmente emette una decisione finale entro tre mesi. Se la richiesta verrà approvata, Vertex inizierà quindi il processo di approvazione della rimborsabilità in ogni singolo Paese. Entrambe le domande chiedono l'approvazione di un trattamento d'associazione totalmente coformulato la cui posologia è di due compresse ogni 12 ore (quattro compresse al giorno).

Le domande di NDA e MAA si basano sui dati precedentemente annunciati derivanti da due studi globali di fase III, TRAFFIC e TRANSPORT, e sui primi dati temporanei del successivo studio roll-over in soggetti di età pari o superiore a 12 anni che possiedono due copie della mutazione F508del, trattati con medicinali standard. Gli studi TRAFFIC e TRANSPORT hanno mostrato miglioramenti della funzione polmonare e di altri parametri di malattia, come le esacerbazioni polmonari, nelle 24 settimane di trattamento con lumacaftor associato a ivacaftor. I primi dati preliminari dello studio roll-over hanno mostrato che i miglioramenti della funzione polmonare erano mantenuti per le 48 settimane totali di trattamento (24 settimane in TRAFFIC/TRANSPORT + 24 settimane nello studio roll-over). L'associazione è stata generalmente ben tollerata in tutti e tre gli studi. In TRAFFIC e TRANSPORT, gli eventi indesiderati più comuni sono stati esacerbazione polmonare infettiva, tosse, cefalea e aumento dell'espettorazione.

La FC è una rara malattia genetica per la quale non esiste alcuna cura. È causata dalla carenza o dall'assenza della proteina CFTR a causa di mutazioni del gene CFTR. La carenza o la mancanza della proteina causa una riduzione del flusso di sale e acqua verso l'interno e verso l'esterno delle cellule di svariati organi, inclusi i polmoni. Nei soggetti con due copie della mutazione F508del, la proteina CFTR non viene elaborata e trasportata normalmente all'interno della cellula, per cui sulla superficie cellulare essa risulta assente o scarsa. Lumacaftor, un correttore del CFTR, è progettato per trattare il difetto di elaborazione e trasporto della proteina F508del-CFTR, aumentando la quantità di proteina funzionale sulla superficie cellulare, mentre ivacaftor, un potenziatore del CFTR, può ulteriormente potenziarne la funzione.

Programmi di accesso allargato

Alla luce delle necessità immediate di alcuni soggetti affetti da FC, Vertex sta lavorando per rendere disponibile l'associazione di lumacaftor e invacaftor ai soggetti di età pari o superiore a 12 anni che possiedono due copie della mutazione F508del, hanno necessità medico urgente e soddisfano criteri di idoneità aggiuntivi. Negli Stati Uniti, Vertex prevede di iniziare uno studio di fase IIIb su un numero limitato di soggetti affetti da grave malattia polmonare nel primo trimestre del 2015, seguito da un programma di accesso allargato nel secondo trimestre dell'anno, in attesa della discussione con l'FDA. Vertex lavorerà anche con le autorità regolatorie al di fuori degli Stati

Uniti per implementare programmi di accesso allargato supplementari in altri Paesi, allo scopo di avviare programmi per pazienti idonei nel secondo trimestre del 2015.

Informazioni sull'associazione

L'associazione di lumacaftor e invacaftor è il primo potenziale medicinale progettato per trattare la causa alla base della FC in soggetti con due copie della mutazione F508del, la forma più comune di malattia. In Nord America, Europa e Australia vivono all'incirca 22.000 persone di età pari o superiore a 12 anni che possiedono due copie della mutazione F508del.

Noto come correttore del CFTR, lumacaftor ha lo scopo di trattare il difetto di elaborazione e trasporto della proteina F508del-CFTR al fine di permetterle di raggiungere la superficie cellulare dove il potenziatore del CFTR, ivacaftor, può ulteriormente migliorarne la funzione di canale ionico. Ivacaftor è progettato per permettere al canale CFTR sulla superficie cellulare di avere maggiore probabilità di aprirsi, migliorando il trasporto di sale e acqua attraverso le cellule. Si ritiene che l'associazione di lumacaftor e ivacaftor aiuti a idratare ed eliminare le secrezioni mucose dalle vie aeree.

PEr ulteriori informazioni è possibile visitare il sito aziendale www.vrtx.com.

Articoli correlati

Sportello legale

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

BufalaVirus: le false notizie su COVID-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Premio OMaR - Sito ufficiale

Libro bianco sulla malattia polmonare da micobatteri non tubercolari



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni