Gravidanza

Possono partecipare le pazienti in età fertile che vivono in Europa: la scadenza è l’8 marzo

L’International Bureau for Epilepsy (IBE) ha avviato in Europa un sondaggio per comprendere quanto le donne in età fertile siano informate sui rischi legati all’epilessia e alla gravidanza e quanto queste informazioni siano state ben comprese. La scadenza per partecipare è lunedì 8 marzo 2021.

“Si tratta di un argomento molto importante – si legge nell’appello di Martin Brodie, Presidente IBE, e Francesca Sofia, Presidente eletta IBE – ed è necessario capire meglio la situazione per assicurarci che le donne siano informate meglio sui rischi coinvolti. Abbiamo bisogno di definire i dati demografici attuali e le lacune esistenti nella conoscenza di questo ambito così importante per le madri e i nascituri”.

Il sondaggio rappresenta la prima parte di un Progetto Europeo sull’Epilessia e la Gravidanza. I risultati di questo progetto guideranno la pianificazione e l’attuazione degli interventi futuri attraverso lo sviluppo di un insieme variegato di strumenti. Se questa fase 1 avrà successo, il programma verrà proposto in altre zone.

I risultati del sondaggio forniranno informazioni sulle esperienze di donne con epilessia in età fertile e suggeriranno gli ambiti in cui l’IBE dovrà intervenire. I dati ottenuti con il sondaggio, che verranno raccolti anonimamente, saranno raggruppati e analizzati. Lo scenario che si delineerà fornirà la base per attività di comunicazione fra cui la pubblicazione su riviste scientifiche pertinenti.

Per partecipare al sondaggio è sufficiente recarsi all’apposita pagina web

 Sportello legale OMaR

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

Speciale Vaccino Covid-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Invalidità civile e Legge 104, tutti i diritti dei malati rari

Invalidità civile e Legge 104, tutti i diritti dei malati rari

Guida alle esenzioni per le malattie rare

Malattie rare - Guida alle nuove esenzioni

Partner Scientifici



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni