Laura Tassi

Dirigente medico e neurologa dell’Ospedale Niguarda di Milano, succede a Oriano Mecarelli alla guida della Lega Italiana Contro l’Epilessia

Roma – Laura Tassi, dirigente medico in Chirurgia dell’Epilessia e del Parkinson presso l’ASST Grande Ospedale Metropolitano Niguarda (Milano), è il nuovo presidente della Lega Italiana Contro l’Epilessia (LICE). Guiderà la LICE nel quadriennio 2021-2024, in seguito all’elezione del nuovo direttivo che include Carlo Andrea Galimberti nella carica di vice presidente, e Flavio Villani in quella di segretario.

Laura Tassi succede ad Oriano Mecarelli, già afferente al Dipartimento di Neuroscienze Umane de La Sapienza di Roma, che rimarrà nel Consiglio Direttivo come Past-President.

LICE è una Società Scientifica senza scopo di lucro e persegue esclusivamente la finalità di contribuire al miglioramento della diagnosi, terapia, assistenza, ricerca, formazione e informazione scientifica nell’ambito della cura dell’epilessia (attività svolte da professioni sanitarie in un’area specifica delle Neuroscienze e comunemente riassunte nel termine di utilizzo internazionale “Epilettologia”), nonché al superamento dello stigma sociale a tale patologia correlato, promuovendo e attuando ogni utile iniziativa per il conseguimento di tali finalità.

Laura Tassi si è laureata in Medicina e Chirurgia nel 1988 presso l’Università di Milano e ha conseguito la specializzazione in Neurologia nel 1992 presso l’Università degli Studi di Pavia. Ha lavorato per 5 anni in Francia, a Parigi e poi a Grenoble, nell’ambito della Chirurgia dell’Epilessia.

“Sono estremamene onorata e felice - ha detto Laura Tassi - del nuovo incarico di Presidente che mi è stato conferito dai Soci LICE. Il mio lavoro in LICE è iniziato molti anni fa, e proseguirà cercando di migliorare man mano la gestione e la capacità di inclusione della Società. Molti sono i fronti su cui dovremo muoverci: promuovere la ricerca e la capacità di generare terapie e medicina di precisione; ridurre le pressioni sociali, lavorative, scolastiche, che spesso rendono invivibile la quotidianità dei nostri pazienti; promuovere attività di disseminazione e cultura dell’epilessia perché nessuno più si senta ignorato ed evitato; rendere disponibile ai Soci l’aggiornamento scientifico e culturale necessario, creando la figura dell’epilettologo adeguata ad intraprendere le necessarie tappe diagnostiche e terapeutiche. Una cura particolare verrà inoltre riservata alla componente Young (gli Yes-Italia) della Società, ai Coordinatori Regionali e di Macroarea e alle Commissioni e Gruppi di Studio che verranno rinnovati. Non mancherà mai la collaborazione con le Associazioni dei pazienti, che rinforzeremo e manterremo a livelli elevati. Un ringraziamento e la stima di sempre ad Oriano Mecarelli che ha guidato la Società fino a ieri ed al precedente Consiglio Direttivo”.

La LICE raccoglie circa 1000 specialisti italiani (per il 45% under 40) che si occupano di epilessia. Negli ultimi anni ha promosso e attuato numerose iniziative per contribuire alla cura e all'assistenza dei pazienti affetti da questa patologia, nonché al loro inserimento nella società. Si occupa dell’assistenza ai pazienti ed alle loro famiglie e della formazione di tutte le figure coinvolte nella diagnosi, terapia ed assistenza di persone affette da epilessia. LICE provvede inoltre a favorire le sinergie tra il mondo medico e le associazioni laiche, adoperandosi per il miglioramento degli aspetti sociali di coloro che soffrono di epilessia.

“Per me è un onore - ha spiegato Oriano Mecarelli - lasciare la guida della nostra vitale e dinamica società ad una valente epilettologa come Laura Tassi con la quale peraltro in questi ultimi anni ho sempre avuto un rapporto di reciproca stima e collaborazione. Si tratta di un’eccellenza dell’epilettologia non solo nazionale, nonché della prima donna alla guida della nostra società scientifica, che va ad aggiungersi alla Presidente dell’International League Against Epilepsy (ILAE) Helen Cross, dell’International Bureau for Epilepsy (IBE) Francesca Sofia e della Young Epilepsy Section – Italia (YES-I) Simona Balestrini: un quartetto tutto al femminile che lascerà sicuramente un importante contributo, sia in campo di sviluppo della ricerca e dell’assistenza che della lotta allo stigma che da sempre accompagna l’epilessia, con il fine ultimo di assicurare a tutti il più adeguato livello di cura. Ho trascorso circa venti anni della mia vita professionale ad impegnarmi nelle attività di LICE e non potevo sperare in una conclusione migliore di questo percorso: a Laura ed a tutti i componenti del Consiglio Direttivo i miei più sinceri auguri di buon lavoro”.

 Sportello legale OMaR

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

Speciale Vaccino Covid-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Invalidità civile e Legge 104, tutti i diritti dei malati rari

Invalidità civile e Legge 104, tutti i diritti dei malati rari

Guida alle esenzioni per le malattie rare

Malattie rare - Guida alle nuove esenzioni

Partner Scientifici



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni