Salve Dottore. Sono a 32 settimane di gestazione della mia prima gravidanza. A 25 settimane circa ho scoperto di avere un’infezione primaria da citomegalovirus con segni evidenti anche all’ecografia come calcificazioni cerebrali, microcefalia, cisti e bordi cerebrali asimmetrici. Le dottoresse che mi seguono non mi hanno mai parlato della cura con immunoglobuline o antivirali. Non so come proseguire la gravidanza.

Eeshah

RISPONDE il Prof. Giovanni Nigro, Pediatra Virologo, esperto di CMV pre e postnatale

Gentile Eeshah, poichè in Italia è consentita l'interruzione legale fino a 22 settimane, le consiglio di iniziare la terapia con valaciclovir 8 compresse al giorno fino al termine (esistono diversi Centri che lo forniscono gratuitamente) e, se può consentirselo (non sono somministrate gratuitamente negli ospedali), almeno una somministrazione di immunoglobuline CMV specifiche, che potrebbe effettuare a Villa Mafalda, Roma. In ogni caso, il neonato dovrebbe essere trattato a lungo con lo specifico antivirale.

Cordiali saluti, 

Prof Giovanni Nigro   

Compila il modulo sottostante per un parere dell'Esperto

Compila il modulo sottostante per un parere dell'Esperto

Per l'invio del Modulo è necessario prendere visione dell'Informativa e delle Avvertenze di rischio.

I campi segnati con asterisco (*) sono obbligatori
captcha
Ricarica

Seguici sui Social

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Sportello Legale OMaR

Tutti i diritti dei talassemici

Le nostre pubblicazioni

Malattie rare e sibling

30 giorni sanità

Speciale Testo Unico Malattie Rare

Guida alle esenzioni per le malattie rare

Con il contributo non condizionante di

Partner Scientifici

Media Partner


Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni