Sclerosi Multipla




Sclerosi Multipla, documento di consenso per ridurre il rischio di infezione da varicella-zoster
Autore: Redazione,  19 Dic 2014   

E' stato pubblicato su JAMA Neurology un documento di consenso per ridurre il rischio di infezione da varicella-zoster in seguito alla somministrazione di fingolimod a pazienti affetti da sclerosi multipla.

Nei trial clinici su pazienti affetti da sclerosi multipla (SM) trattati con fingolimod (dose di 0,5 mg al giorno) i tassi di infezioni da virus varicella-zoster risultano bassi, ma superiori a quelli dei gruppi placebo. Casi gravi o complicati di herpes zoster sono però infrequenti.

Il documento consiglia di stabilire lo stato immunitario VZV del paziente prima di iniziare la terapia con fingolimod e l’immunizzazione nei pazienti a rischio di infezione da VZV primaria e di identificare i primi sintomi in modo da poter assumere un trattamento antivirale in modo tempestivo.

Leggi tutto...
 
Sclerosi multipla: possibile affrontare la gravidanza in sicurezza
Autore: Valentina Murelli,  11 Dic 2014   

Anche se a livello di ricerca ci sono ancora alcuni aspetti da chiarire, nella maggioranza dei casi le donne affette da sclerosi multipla possono affrontare in sicurezza una gravidanza, un parto e anche l'esperienza dell'allattamento. Tanto che, se in passato si tendeva a sconsigliare a queste pazienti di avere un bambino, oggi l'atteggiamento degli operatori sanitari è cambiato, diventando più incoraggiante. Ad affermarlo sono le conclusioni di un'accurata revisione sistematica della letteratura, pubblicata su Obstetrics & Gynecology dal Multiple Sclerosis Centre of Excellence in Reproductive and Child Health, una collaborazione internazionale di esperti sull'argomento guidata dalla canadese Dessa Sadovnick.

Leggi tutto...
 
Sclerosi Multipla. L’attore Rodolfo Laganà si racconta per la prima volta
Autore: Stefania Collet,  05 Dic 2014   

"Non avrei mai pensato che facendo il comico un giorno avrei aperto un convegno medico. È la prima volta che parlo di sclerosi multipla. Per quattro anni l'ho tenuta nascosta, quasi vergognandomi." Il famoso e bravissimo attore romano, Rodolfo Laganà, ha iniziato così a raccontare per la prima volta quello che sta affrontando da alcuni anni e lo fatto intervenendo al Convegno "Sclerosi multipla: stare bene è un diritto, realizzarlo un dovere", organizzato dalle associazioni Anima, Aism e l'Università Tor Vergata.

Leggi tutto...
 
Sclerosi Multipla: miglioramenti nella qualità di vita grazie all'uso di un analogo della vitamina D
Autore: Redazione,  21 Nov 2014   

Secondo i risultati di uno studio, pubblicati sulla pagina on line di Multiple Sclerosis Journal, le persone affette da sclerosi multipla (SM) mostrano un significativo miglioramento della qualità di vita e una riduzione della fatica correlata alla patologia, se trattati con l’alfacalcidolo, un analogo della vitamina D.
Leggi la notizia completa su Pharmastar.

 
Sclerosi Multipla. In Lazio il Piano Diagnostico Terapeutico Assistenziale. L'intervista al Dott. Gasperini
Autore: Redazione,  17 Nov 2014   

Claudio Gasperini, Neurologo del Centro SM dell’Az. Osp. S. Camillo-Forlanini, è il resposabile scientifico del convegno "Sostenibilità e innovazione: la quadratura del cerchio è possibile? L’esempio della Sclerosi Multipla nella Regione Lazio” svoltosi a Roma

Roma - I pazienti che nel Lazio sono affette da Sclerosi Multipla (SM) avranno a loro disposizione un nuovo modello assistenziale, innovativo ma sostenibile: il Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale (PDTA) per la Sclerosi Multipla. Questo importante traguardo è il frutto di due anni di lavoro della Regione Lazio in collaborazione con il Tavolo Tecnico Neurologico e il contributo delle associazioni dei cittadini e dei pazienti, con la consulenza del CERGAS della Bocconi per il disegno del progetto e la definizione degli indicatori di processo.  La Sclerosi Multipla è ancora una patologia con cui convivere per tutta la vita. Oggi le terapie sono più evolute: aiutano ad avere meno riacutizzazioni, a rallentare la progressione della disabilità e a migliorare la qualità della vita delle persone affette da SM. Tuttavia siamo pur sempre di fronte a pazienti che hanno bisogno di essere seguiti costantemente, dalla fase di accertamento della diagnosi e poi per tutto il percorso della loro vita.
"Nell’ambito del PDTA - spiega Gasperini - è stato fatto uno studio di farmacovigilanza che ha rilevato nel Lazio una prevalenza pari a 150 per 100.000 abitanti nelle donne e di 90 su 100.000 negli uomini.  Sono dati che collocano la nostra Regione tra quelle a più altro rischio in Italia, per dare un numero assoluto possiamo stimare circa 7.000 – 8.000 pazienti nel Lazio."

Leggi tutto...
 
Sclerosi Multipla, Lazio pubblica decreto istitutivo del PDTA specifico: è il primo in Italia
Autore: Redazione,  10 Dic 2014   

Dr. Gasperini: “Il percorso è costruito intorno alle esigenze dei pazienti e potrà essere un modello nazionale. Grande risultato della partnership pubblico-privato”

Roma – E’ stato pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio (BUR N. 94 del 25 Novembre) il decreto che istituiscenella Regione uno specifico Percorso Diagnostico Terapeutico e Assistenziale (PDTA) per le persone affette da Sclerosi Multipla (SM). Per le circa 8.000 persone che nel Lazio sono affette da Sclerosi Multipla questo PDTA, unico esempio in tutte Italia di percorso istituzionalizzato, significherà avere a disposizione un nuovo modello assistenziale, innovativo ma sostenibile, capace di garantire una presa in carico globale ed ottimale su tutto il territorio grazie anche all’integrazione e il coordinamento degli interventi necessari e a una presa in carico multidisciplinare. Questo importante traguardo è il frutto di due anni di lavoro della Regione Lazio in collaborazione con il Tavolo Tecnico Neurologico e il contributo delle associazioni dei cittadini e dei pazienti – in primo luogo Aism e Cittadinanzattiva  - con la consulenza del CERGAS della Bocconi. Il decreto in realtà era già stato firmato dal commissario Ad Acta lo scorso 13 novembre e importanti anticipazioni sul contenuto erano stato date nel corso del convegno, svoltosi pressi la Regione Lazio, “Sostenibilità e innovazione: la quadratura del cerchio è possibile? L’esempio della Sclerosi Multipla nella Regione Lazio”, realizzato con il supporto non vincolante di Biogen Idec.

Leggi tutto...
 
Sclerosi multipla, trattamento con natalizumab rallenta l'atrofia cerebrale
Autore: Redazione,  05 Dic 2014   

Uno studio spagnolo, pubblicato on-line sul Multiple Sclerosis Journal, ha mostrato che nei pazienti affetti da Sclerosi multipla (SM) in seguito all’inizio del trattamento con natalizumab l’infiammazione presente al basale influisce sulle misure del volume del cervello fino a 24 mesi e sembra poi diminuire. E' inoltre presente solo un’associazione marginale tra modificazioni del volume del cervello e disabilità.

"Questo è il primo studio longitudinale di 3 anni di durata - ha affermato Jaume Sastre-Garriga del Centre d’Esclerosi Múltiple de Catalunya - che riporta i dati sul volume cerebrale di pazienti trattati con natalizumab.

Leggi tutto...
 
Sclerosi Multipla, negli USA approvato trattamento con Alemtuzumab
Autore: Redazione,  17 Nov 2014   

Alemtuzumab ha ottenuto l’ok dalla Food and Drug Administration per trattare la sclerosi multipla recidivante remittente, la forma più comune della malattia. "L'approvazione di oggi è il culmine di oltre un decennio di lavoro svolto da Genzyme per sviluppare Lemtrada," ha detto David Meeker, presidente e chief executive officer di Genzyme.

Leggi tutto...
 
Sclerosi Multipla, la Regione Lazio determina uno specifico PDTA
Autore: Redazione,  14 Nov 2014   

Dr. Gasperini: “Potrà essere un modello per un PDTA nazionale, costruito intorno alle esigenze dei pazienti. Grande risultato della partnership pubblico-privato”

Roma, 14 novembre 2014 - Le circa 8.000 persone che nel Lazio sono affette da Sclerosi Multipla (SM) avranno a loro disposizione un nuovo modello assistenziale, innovativo ma sostenibile, capace di garantire una presa in carico globale ed ottimale su tutto il territorio grazie anche all’integrazione e il coordinamento degli interventi necessari e a una presa in carico multidisciplinare, il Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale (PDTA) per la Sclerosi Multipla. Questo importante traguardo è il frutto di due anni di lavoro della Regione Lazio in collaborazione con il Tavolo Tecnico Neurologico e il contributo delle associazioni dei cittadini e dei pazienti, con la consulenza del CERGAS della Bocconi per il disegno del progetto e la definizione degli indicatori di processo.

Leggi tutto...
 


Pagina 1 di 27


Informazioni Mediche

Tutte le informazioni presenti nel sito non sostituiscono in alcun modo il giudizio di un medico specialista, l'unico autorizzato ad effettuare una consulenza e ad esprimere un parere medico.

Condividi

Facebook Digg Delicious Stumbleupon Google Bookmarks RSS Feed 

Seguici su...

Seguici su Facebook Facebook