Screening neonatale
Screening neonatale: il governatore Tom Corbett firma nuovo disegno di legge
Autore: Alessia Ciancaleoni Bartoli,  30 Ott 2014   

La legge entrerà in vigore tra meno di due mesi

Harrisburg - Il governatore Tom Corbett ha recentemente firmato un disegno di legge che riconosce un ampliamento delle condizioni ammesse allo screening neonatale. In questo modo è possibile ampliare la misure di diagnosi precoce che contribuiranno a loro volta a migliorare la cura di bambini affetti da malattie rare.
Il disegno di legge è stato firmato durante un evento in Campidoglio, alla presenza del primo sponsor Rep Angelo Cruz (D-Filadelfia) e di altri membri dell'Assemblea Generale, del Segretario della Salute Michael Wolf e del Medico Dr. Carrie DeLone.

Leggi tutto...
 
Ipotiroidismo congenito: nei bambini prematuri è necessario ripetere lo screening
Autore: Francesco Fuggetta,  21 Ott 2014   

PORTLAND (USA) – Per i bambini nati prematuri, il primo screening per l’ipotiroidismo congenito non è sufficiente: occorre ripetere l’esame. Lo sostiene il Dr. Stephen H. LaFranchi, pediatra endocrinologo dell’Oregon Health and Science University di Portland, in un articolo pubblicato sulla rivista The Journal of Pediatrics.
Anche se l’incidenza complessiva dell’ipotiroidismo congenito è di 1 su 3.000, una singolare forma di ipotiroidismo si verifica in circa 1 su 300 bambini nati pretermine che pesano meno di 1.500 grammi alla nascita. Questa forma atipica di ipotiroidismo è caratterizzata da un aumento ritardato dell’ormone che stimola la tiroide (il TSH), in modo tale che i bambini superano il loro primo test di screening neonatale, ma il livello anomalo del TSH viene rilevato da un secondo esame. Questi casi solitamente mettono in evidenza un ipotiroidismo più mite, e gli studi di imaging mostrano spesso una normale ghiandola tiroidea in situ.

Leggi tutto...
 
Immunodeficienza combinata grave: test TREC rileva la condizione nei neonati
Autore: Alessia Ciancaleoni Bartoli,  10 Set 2014   

La diagnosi precoce porta ad alti tassi di sopravvivenza

Secondo uno studio, supportato dal National Institutes of Health e pubblicato su Journal of American Medical Association sarebbe stato messo a punto un test di screening neonatale per l'immunodeficienza combinata grave (SCID) in grado di identificare in modo affidabile i bambini che presentano questa condizione ereditaria pericolosa per la vita. Questo permetterebbe una diagnosi precoce, un inizio tempestivo del trattamento e un conseguente aumento del tasso di sopravvivenza.

Leggi tutto...
 
Screening neonatale allargato: M5s interroga il Ministro sul grave ritardo
Autore: Ilaria Vacca,  23 Lug 2014   

Lo screening metabolico allargato, per il quale sono stati stanziati 5 milioni di euro dal decreto attuativo previsto dalla legge 27 dicembre 2013, n. 147,  non è ancora stato avviato in Italia.
Per questo motivo la Sen. Paola Taverna (M5s) ha presentato il 22 luglio un’interrogazione al Ministro della Salute Beatrice Lorenzin, chiedendo chiarezza sul tema.

Leggi tutto...
 
Screening neonatale, entro il 2015 screening allargato nelle Marche
Autore: Redazione,  15 Lug 2014   

Entro il 2015 a tutti i neonati della regione Marche verrà effettuata l’indagine per individuare circa 50 malattie rare metaboliche. La Neuropsichiatria Infantile dell’azienda Marche Nord , che da 40 anni effettua lo screening sui circa 14mila neonati della Regione Marche per individuare fenilchetonuria, l’ipotiroidismo congenito e la fibrosi cistica, allargherà l’indagine a malattie molto gravi, invalidanti e spesso mortali, ma che se riconosciute per tempo – attraverso lo screening – possono essere trattate annullando gli esiti fortemente invalidanti. La struttura fanese, dopo il via  libera della Regione, è il centro di riferimento per lo Screening Allargato di
malattie metaboliche. Le Marche entreranno a far parte delle poche regioni che  hanno attivato lo screening. “La più longeva è la Toscana – spiega Vera  Stoppioni, direttore della Neuropsichiatria Infantile di Marche Nord – che ha  rilevato un neonato malato su 1750. Secondo questo dato le malattie rare non  sono proprio così rare”.

Leggi tutto...
 
Screening neonatale: ampliato il Progetto Pilota in Gran Bretagna
Autore: Redazione,  07 Lug 2014   

Con una nota del 9 maggio 2014 il Comitato di Screening Nazionale (NSC) del Regno Unito ha annunciato che il Progetto Pilota di Screening Neonatale su goccia di sangue sarà esteso a quattro nuove patologie genetiche rare: omocistinuria, malattia delle urine a sciroppo d’acero, acidemia glutarica di tipo 1 e acidemia isovalerica.
Le quattro malattie sono ereditarie e associate a disfunzione degli amminoacidi ma grazie alla somministrazione di un trattamento precoce lo sviluppo dei bambini affetti potrà essere normale.

Leggi tutto...
 
Malattie rare: processo decisionale per migliorare i programmi di screening neonatale in Europa
Autore: Redazione,  03 Lug 2014   

Sono stati pubblicati su International Journal of Environmental Research and Public Health i risultati di un’indagine che ha coinvolto undici Paesi europei e che è stata realizzata allo scopo di individuare le giuste scelte riguardo allo screening genetico neonatale per le malattie rare.
Gli autori dell’indagine hanno analizzato otto criteri, dalle decisioni prese dalle parti interessate, alla divulgazione delle informazioni, alla valutazione delle tecnologie sanitarie (HTA).

Leggi tutto...
 
Screening neonatale: EPPOSI pubblica i risultati di una revisione dei programmi in Europa
Autore: Redazione,  03 Lug 2014   

La  Piattaforma Europea delle Associazioni dei Pazienti, della Scienza e dell’Industria (EPPOSI) ha realizzato una revisione dei programmi di screening neonatale in Europa con lo scopo di analizzarne i processi decisionali alla base e di individuare le considerazioni etiche coinvolte nelle scelte politche-sanitarie.
Al di là delle considerazioni economiche e della disponibilità di strumenti diagnostici, la maggior parte dei Paesi include tra i criteri essenziali per l'istituzione di programmi di screening nazionali la buona sensibilità dei test diagnostici. Questo per ovviare all’ottenimento di risultati falsi negativi.

Leggi tutto...
 
Screening neonatale, i genitori sono favorevoli
Autore: Alessia Ciancaleoni Bartoli,  01 Lug 2014   

I risultati di un’indagine cinese, pubblicati su Journal of Bioethical Inquiry

In Cina è stato svolto uno studio allo scopo di sondare gli atteggiamenti dei genitori in merito alla conservazione dei campioni di sangue raccolti per lo screening neonatale (NBS) dei loro bambini e all'utilizzo di tali esemplari nel campo della ricerca scientifica. Gli esiti dell'indagine, pubblicati su Journal of Bioethical Inquiry sembrano indicare come la maggior parte dei genitori sia favorevole all'impiego di questi campioni per scopi di ricerca.

Leggi tutto...
 


Pagina 1 di 14

Video storia


Firma anche tu la Prima Carta Europea del Paziente IPF! www.ipfcharter.org

Orphanet-Newsletter

OrphaNews Europe, il bollettino quindicinale del Comitato dell’Unione Europea di Esperti in Malattie Rare (EUCERD), è ora anche in Italiano, grazie all’impegno di Orphanet Italia, al supporto di Genzyme Italia e alla collaborazione di MediArt promotion. Qui maggiori informazioni.

Segui O.Ma.R anche su

Blog Malattie Rare

Telemeditalia



Informazioni Mediche

Tutte le informazioni presenti nel sito non sostituiscono in alcun modo il giudizio di un medico specialista, l'unico autorizzato ad effettuare una consulenza e ad esprimere un parere medico.

Condividi

Facebook Digg Delicious Stumbleupon Google Bookmarks RSS Feed 

Seguici su...

Seguici su Facebook Facebook