Ipofosfatemia

Iscriviti alla Newsletter

Ultimi Tweets

OssMalattieRare
OssMalattieRare Il nuovo farmaco per la #Leucemia mieloide acuta ad alto rischio, da oggi disponibile in Italia, ha ottenuto da #AIFA il requisito dell’innovazione terapeutica assoluta. bit.ly/31f1XvW pic.twitter.com/KdBf1YxPI9
About 7 hours ago.
OssMalattieRare
OssMalattieRare La presenza di materiale particolato non sembra avere alcuna ripercussione sul profilo rischio/beneficio del farmaco indicato per il trattamento dell’ #emofilia . Le rassicurazioni di #AICE . bit.ly/33vKUrf pic.twitter.com/FhcPO0UVB8
About 12 hours ago.
OssMalattieRare
OssMalattieRare #Acidosi tubulare renale distale, l’impatto della patologia e le nuove prospettive terapeutiche. Guarda l’intervista al dott. Claudio La Scola Policlinico S.Orsola - Malpighi e alla dott.ssa Francesca Taroni @policlinicoMI www.youtube.com/watch?v=J-1wFphX684
About 13 hours ago.
OssMalattieRare
OssMalattieRare Nuove prospettive per la cura della fibrosi polmonare idiopatica. Lo studio coordinato da esperti della Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS. #IPF bit.ly/2OuWfUi
1 day ago.
OssMalattieRare
OssMalattieRare Cerimonia di premiazione della IV edizione del Premio AINET. Vincitrice del "Premio per le donne... dalle donne 2019” categoria “Migliore idea”: @ilariacbartoli Congratulazioni direttore! bit.ly/2Mww2lA pic.twitter.com/5pAUt3e4Wd – presso Museo San Francesco Montefalco
2 days ago.

Scarlett, francese di 13 anni, ha la sindrome di Ehlers Danlos. La diagnosi l’ha ricevuta presso il Centro di malattie genetiche rare dell’Ospedale Cervello

Scarlett Bernard-Cabrera ha 13 anni, capelli biondi, lunghi e ondulati, un sorriso contagioso e, purtroppo, una rara malattia genetica ancora poco conosciuta, la sindrome di Ehlers Danlos, che colpisce la principale proteina strutturale dell'organismo, il collagene, provocando danni ai tessuti connettivi. Di conseguenza, i suoi muscoli collassano, le ossa si lussano o fratturano e a farne le spese può essere anche il sistema circolatorio.

Scarlett deve stare attenta a mangiare o a ridere, perché la sua mandibola potrebbe danneggiarsi, e le sue spalle rischiano di slogarsi anche mentre dorme; inoltre la mancanza di collagene colpisce anche le articolazioni, e per fare qualsiasi cosa, anche solo abbottonarsi la camicia o prendere una matita, necessita di protesi. Non può dunque comportarsi come ogni ragazzina della sua età: ogni giorno Scarlett deve sopportare dolori fortissimi ed è costretta alla sedia a rotelle per muoversi.

In Francia nessuno era riuscito ad individuare la sua malattia, ma lei e la sua famiglia sono riusciti a trovare risposte proprio in Italia, a Palermo, presso il Centro di malattie genetiche rare dell’Ospedale Cervello: qui, grazie ad un’intuizione del dr. Antonio Agnello, anestesista, e della dr.ssa Maria Piccione, responsabile del Centro, hanno potuto ricevere una diagnosi precisa.

Scarlett - la cui storia è stata riportata dal quotidiano “Il Giornale di Sicilia”, in un articolo del 2 marzo a firma di Salvatore Fazio - nonostante tutto non si dà per vinta: è consapevole di dover affrontare una grande sfida ogni giorno, ma non per questo ha intenzione di rinunciare ai suoi sogni. Per questo continua a dedicarsi alle sue tre più grandi passioni, la scrittura, il cinema e il teatro, che spera – un giorno – diventino parte della sua professione.

Sono appena un centinaio i bambini affetti da Sindrome di Ehlers Danlos in Italia, quattro dei quali in cura al Centro di malattie genetiche rare di Palermo, che ogni anno offre circa 2.500 consulenze genetiche e che, nell’ultimo triennio, ha emesso circa 900 diagnosi corrispondenti ad una sessantina di malattie. Il Centro, che si è recentemente ampliato con tre nuovi locali ambulatoriali, è interamente a misura di bimbo: sale visite azzurre e gialle, un ambulatorio di odontoiatria solo per piccoli con malattie rare, fiori e foto di bambini appese ai muri. E presto la sala d’attesa si trasformerà in una ludoteca, per rendere il tempo trascorso qui più piacevole. 

Da qualche anno, la Sicilia ha cominciato ad investire sulle malattie rare, con i suoi 900 pazienti iscritti nel registro regionale e l’istituzione del coordinamento regionale delle malattie rare, costituito con decreto assessoriale lo scorso 19 gennaio, e insediatosi a metà marzo. Fra i suoi compiti c’è il coordinamento della rete regionale, la gestione del registro regionale, coordinata con il registro nazionale, lo scambio di documentazione con altri centri e organismi internazionali, la consulenza e il supporto ai medici del servizio sanitario regionale, le attività formative e di informazione ai cittadini e la verifica triennale dei centri di riferimento.

Articoli correlati



GUIDA alle ESENZIONI per le MALATTIE RARE (2019)

Malattie rare, GUIDA alle esenzioni

Con l'entrata in vigore dei nuovi LEA (15 settembre 2017) è stato aggiornato l’elenco delle malattie rare esenti.

OMaR (Osservatorio Malattie Rare), in collaborazione con Orphanet-Italia, ha realizzato una vera e propria Guida alle nuove esenzioni, ora aggiornata al 2019, con l'elenco ragionato dei nuovi codici, la lista completa di tutte le patologie esenti, le indicazioni su come ottenere l’esenzione e molto altro.

Clicca QUI per scaricare gratuitamente la Guida (aggiornata ad aprile 2019).

 

Multichannel Project Partner

logo fablab

La partnership OMaR/CGM fablab ha come obiettivo l'ideazione e realizzazione di progetti di comunicazione, rivolti a pazienti, medici e farmacisti, che uniscano la competenza scientifica specializzata di OMaR agli esclusivi canali digitali di CGM.

 


News



© Osservatorio Malattie Rare 2015 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Testata giornalistica iscritta al ROC, n.20188, ai sensi dell'art.16 L.62/2001 | Testata registrata presso il Tribunale di Roma - 296/2011 - 4 Ottobre
Direttore Responsabile: Ilaria Ciancaleoni Bartoli - Via Varese, 46 - 00185 Roma | P.iva 02991370541


Website by Digitest | Hosting ServerPlan



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni