Gilead Sciences ha presentato, in occasione della 55a edizione della riunione annuale della Società Americana di Ematologia (ASH) di New Orleans, i risultati ottenuti da uno studio  di Fase II, in aperto e a braccio singolo, per la valutazione di GS-9973, un inibitore orale della tirosin-chinasi della milza (spleen tyrosine kinase, Syk), utilizzabile nel  trattamento di pazienti affetti da malattie ematologiche maligne recidivanti o refrattarie, come la Leucemia Linfocitica Cronica (LLC).

Secondo lo studio, i pazienti sottoposti a 8 settimane di trattamento con GS-9973 mostrano (nel 97% dei casi)  una riduzione delle dimensioni dei linfonodi.
Leggi la notizia completa su “Pharmastar”.

Sportello legale

Malattie rare e coronavirus - L'esperto risponde

BufalaVirus: le false notizie su COVID-19

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter per ricevere Informazioni, News e Appuntamenti di Osservatorio Malattie Rare.

Seguici sui Social

Il valore della cura e dell’assistenza nell’emofilia

Libro bianco sulla malattia polmonare da micobatteri non tubercolari



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni