Ipofosfatemia

Iscriviti alla Newsletter

Ultimi Tweets

OssMalattieRare
OssMalattieRare Il nuovo farmaco per la #Leucemia mieloide acuta ad alto rischio, da oggi disponibile in Italia, ha ottenuto da #AIFA il requisito dell’innovazione terapeutica assoluta. bit.ly/31f1XvW pic.twitter.com/KdBf1YxPI9
About 9 hours ago.
OssMalattieRare
OssMalattieRare La presenza di materiale particolato non sembra avere alcuna ripercussione sul profilo rischio/beneficio del farmaco indicato per il trattamento dell’ #emofilia . Le rassicurazioni di #AICE . bit.ly/33vKUrf pic.twitter.com/FhcPO0UVB8
About 15 hours ago.
OssMalattieRare
OssMalattieRare #Acidosi tubulare renale distale, l’impatto della patologia e le nuove prospettive terapeutiche. Guarda l’intervista al dott. Claudio La Scola Policlinico S.Orsola - Malpighi e alla dott.ssa Francesca Taroni @policlinicoMI www.youtube.com/watch?v=J-1wFphX684
About 16 hours ago.
OssMalattieRare
OssMalattieRare Nuove prospettive per la cura della fibrosi polmonare idiopatica. Lo studio coordinato da esperti della Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS. #IPF bit.ly/2OuWfUi
1 day ago.
OssMalattieRare
OssMalattieRare Cerimonia di premiazione della IV edizione del Premio AINET. Vincitrice del "Premio per le donne... dalle donne 2019” categoria “Migliore idea”: @ilariacbartoli Congratulazioni direttore! bit.ly/2Mww2lA pic.twitter.com/5pAUt3e4Wd – presso Museo San Francesco Montefalco
2 days ago.

Lo dimostrano i dati finali dello studio clinico CHERISH, pubblicati sul New England Journal of Medicine.
Alla sperimentazione ha preso parte anche il Policlinico "Gemelli" di Roma

Cambridge e Carlsbad (USA) – Sulla prestigiosa rivista scientifica New England Journal of Medicine (NEJM) sono stati pubblicati ieri i risultati definitivi dello studio clinico di Fase III CHERISH, condotto per la valutazione del trattamento con il farmaco nusinersen in bambini affetti da atrofia muscolare spinale (SMA) a insorgenza successiva ai 6 mesi di vita, ossia a rischio di sviluppare la SMA di tipo 2 (infantile) o di tipo 3 (adolescenziale). L'articolo pubblicato, intitolato Nusinersen Versus Sham Control in Later-Onset Spinal Muscular Atrophy, mette in luce i significativi benefici motori indotti dalla terapia nei pazienti colpiti da questa grave patologia degenerativa.

“La pubblicazione dei risultati dello studio CHERISH sul NEJM sottolinea i notevoli miglioramenti prodotti da nusinersen sulla funzionalità motoria generale e degli arti superiori nei soggetti con SMA a esordio tardivo”, ha dichiarato Eugenio Mercuri, dell'U.O.C. Neuropsichiatria Infantile del Policlinico Universitario "A. Gemelli" di Roma, principale autore del manoscritto. “Risultati, questi, che sono raramente visibili nel normale decorso della malattia, la quale comporta un costante peggioramento della funzionalità motoria nel corso del tempo. Durante lo studio, alcuni soggetti trattati con nusinersen hanno raggiunto importanti traguardi motori, tra cui il gattonamento o la stazione eretta assistita; in altri casi, la progressione della malattia ha registrato una stabilizzazione o un rallentamento. Abbiamo inoltre osservato un miglioramento della funzionalità degli arti superiori, tra cui il sollevamento di oggetti”.

CHERISH è uno studio clinico internazionale di Fase III in cui l'efficacia e la sicurezza di nusinersen sono state valutate in confronto a procedura 'sham', ossia una procedura 'finta' in cui il trattamento farmacologico viene solo simulato. Nella sperimentazione sono stati coinvolti 126 soggetti non deambulanti affetti da SMA a insorgenza successiva ai 6 mesi di età. L'endpoint primario di efficacia dello studio consisteva nella misurazione del miglioramento della funzione motoria, definito in base alla variazione, rispetto al basale, del punteggio della scala Hammersmith Functional Motor Scale-Expanded (HFMSE), uno strumento convalidato e specificamente concepito per i pazienti con SMA. Al trial CHERISCH ha partecipato anche un'equipe di specialisti del Policlinico “Gemelli” di Roma.

I risultati finali della sperimentazione hanno dimostrato un miglioramento statisticamente e clinicamente significativo della funzione motoria nei pazienti trattati con nusinersen rispetto a quelli non trattati, miglioramento corrispondente a una differenza di 4,9 punti, a favore del farmaco, nella variazione media del punteggio HFMSE dal basale al mese 15. Infatti, i soggetti che hanno ricevuto nusinersen (n = 84) hanno raggiunto, al mese 15, un miglioramento medio di 3,9 punti, mentre i soggetti non sottoposti a terapia (n = 42) hanno registrato un peggioramento medio di 1,0 punti.

I risultati definitivi sull'endpoint primario sono risultati coerenti con quelli ottenuti dalla precedente analisi ad interim dei dati di studio, sulla base di cui Biogen ha interrotto prematuramente il trial CHERISH in modo che tutti i partecipanti avessero la possibilità di ricevere nusinersen nell'ambito dello studio di estensione, in aperto, denominato SHINE.

I dati finali sugli altri endpoint analizzati, tra cui il raggiungimento di nuovi obiettivi motori e la funzione motoria degli arti superiori, sono apparsi costantemente a favore dei partecipanti sottoposti al trattamento e sono stati considerati clinicamente significativi. La funzionalità degli arti superiori, misurata in base alla scala Revised Upper Limb Module (RULM), è migliorata nei soggetti trattati con nusinersen (4,2 punti), dal basale al mese 15, rispetto ai soggetti non trattati (0,5 punti).

Nusinersen ha inoltre dimostrato di avere un favorevole profilo beneficio-rischio. I dati di sicurezza si sono rivelati in linea con quelli previsti per i soggetti sottoposti a puntura lombare (necessaria per la somministrazione del farmaco) e per la popolazione generale con SMA a esordio successivo ai 6 mesi d'età, e sono apparsi erano simili a quelli riportati in uno studio in aperto condotto su questa categoria di pazienti.

Nusinersen è già approvato, con il marchio Spinraza®, per il trattamento dell'atrofia muscolare spinale sia in Europa che negli Stati Uniti. La società Biogen ha acquisito i diritti globali di commercializzazione del farmaco da Ionis Pharmaceuticals, che ha originariamente sviluppato la molecola (clicca qui per leggere la storia del farmaco nusinersen).

“I dati pubblicati sul New England Journal of Medicine confermano ulteriormente i benefici, per le persone con SMA a esordio tardivo, della terapia con nusinersen, primo e unico farmaco al mondo approvato per la SMA”, ha affermato Alfred Sandrock, executive vice president e chief medical officer di Biogen. “I dati dello studio CHERISH fanno parte del più ampio programma di sviluppo clinico mai realizzato a oggi per il trattamento dell'atrofia muscolare spinale. L'intero programma dimostra che nusinersen può influire positivamente sulla funzionalità motoria dei bambini affetti da SMA, indipendentemente dalla loro età o dallo stadio della malattia”.

Biogen continua a raccogliere e valutare dati per fornire una migliore comprensione dell'efficacia e della sicurezza di nusinersen nelle diverse popolazioni di pazienti con SMA.

Per ulteriori informazioni è possibile consultare il comunicato stampa aziendale.

Articoli correlati



GUIDA alle ESENZIONI per le MALATTIE RARE (2019)

Malattie rare, GUIDA alle esenzioni

Con l'entrata in vigore dei nuovi LEA (15 settembre 2017) è stato aggiornato l’elenco delle malattie rare esenti.

OMaR (Osservatorio Malattie Rare), in collaborazione con Orphanet-Italia, ha realizzato una vera e propria Guida alle nuove esenzioni, ora aggiornata al 2019, con l'elenco ragionato dei nuovi codici, la lista completa di tutte le patologie esenti, le indicazioni su come ottenere l’esenzione e molto altro.

Clicca QUI per scaricare gratuitamente la Guida (aggiornata ad aprile 2019).

 

Multichannel Project Partner

logo fablab

La partnership OMaR/CGM fablab ha come obiettivo l'ideazione e realizzazione di progetti di comunicazione, rivolti a pazienti, medici e farmacisti, che uniscano la competenza scientifica specializzata di OMaR agli esclusivi canali digitali di CGM.

 


News



© Osservatorio Malattie Rare 2015 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Testata giornalistica iscritta al ROC, n.20188, ai sensi dell'art.16 L.62/2001 | Testata registrata presso il Tribunale di Roma - 296/2011 - 4 Ottobre
Direttore Responsabile: Ilaria Ciancaleoni Bartoli - Via Varese, 46 - 00185 Roma | P.iva 02991370541


Website by Digitest | Hosting ServerPlan



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni