Iscriviti alla Newsletter

Ultimi Tweets

OssMalattieRare
OssMalattieRare Clemente racconta la storia dei suoi due figli affetti da #MalattiaGranulomatosa cronica: dalle difficoltà diagnostiche al passaggio da un'assistenza incentrata sul bambino a una orientata sull'adulto. #Immunodeficienze bit.ly/2XtxNrk
About 20 hours ago.
OssMalattieRare
OssMalattieRare «Mi chiamo Nicola e la terapia la voglio fare a casa mia!» Nicola è affetto dalla #MalattiadiPompe , ogni settimana è costretto a recarsi in ospedale per la terapia. La battaglia della sua famiglia e di @aig_italia per la #TerapiaDomiciliare . bit.ly/2ICWyZy pic.twitter.com/O38SJ9EQLk
About 22 hours ago.
OssMalattieRare
OssMalattieRare #Immunodeficienze Secondo il prof. Claudio Pignata @UninaIT “Lo #screeningneonatale è il punto di partenza, ma non basta: occorre formare i medici e creare una rete regionale di centri esperti”. bit.ly/2IEVK6C pic.twitter.com/aM7TZKtpe7
About 24 hours ago.
OssMalattieRare
OssMalattieRare Sfidare a nuoto lo Stretto di Messina per ricordare i pericoli dell’ictus. L’impresa sportiva di Alberto Sassoli. bit.ly/2WUZgO4 pic.twitter.com/9P8tN6nTjB
2 days ago.

SAN PAOLO (BRASILE) – La sindrome di Noonan è una rara malattia multisistemica autosomica dominante, causata da una disregolazione del percorso RAS/MAP chinasi. Caratterizzata da bassa statura, dismorfismi facciali tipici e difetti cardiaci congeniti, ha un’incidenza stimata fra 1 su 1.000 e 1 su 2.500 nati vivi. Le varianti patogene eterozigoti in 11 geni noti rappresentano circa l’80% dei casi. L’identificazione di nuovi geni associati alla sindrome di Noonan è diventata sempre più difficile, dal momento che potrebbero essere responsabili per frazioni molto piccole di casi.

Una coorte di 50 probandi brasiliani, negativi per le varianti patogene dei geni noti associati alla sindrome di Noonan, è stato testato attraverso il sequenziamento dell’intero esoma, insieme ai parenti nei casi familiari. Le famiglie degli Stati Uniti e della Polonia, con mutazioni nei geni recentemente identificati, sono state incluse in seguito. Lo studio è stato pubblicato sul Journal of Medical Genetics.

Sono state identificate varianti rare, segreganti o missenso de novo, nei geni SOS2 e LZTR1, rispettivamente nel 4% e nell’8% dei probandi brasiliani. Mutazioni segreganti in SOS2 e LZTR1 sono state trovate anche in una famiglia americana e in una polacca. In particolare, le varianti SOS2 sono state identificate in pazienti con marcato coinvolgimento ectodermico, simile a quello dei pazienti con mutazioni SOS1.

Lo studio ha identificato due nuovi geni, SOS2 e LZTR1, associati con la sindrome di Noonan, ampliando in tal modo lo spettro molecolare delle RASopatie. Le mutazioni in questi geni sono responsabili di circa il 3% di tutti i pazienti con sindrome di Noonan. Mentre SOS2 è un candidato naturale, a causa della sua omologia con SOS1, il ruolo funzionale di LZTR1 nel percorso RAS/MAP chinasi non è noto, e non avrebbe potuto essere identificato senza grandi pedigree. Ulteriori studi funzionali sono necessari per chiarire il ruolo di LZTR1 nella via di segnalazione RAS/MAP chinasi e nella patogenesi della sindrome di Noonan.



GUIDA alle ESENZIONI per le MALATTIE RARE (2019)

Malattie rare, GUIDA alle esenzioni

Con l'entrata in vigore dei nuovi LEA (15 settembre 2017) è stato aggiornato l’elenco delle malattie rare esenti.

OMaR (Osservatorio Malattie Rare), in collaborazione con Orphanet-Italia, ha realizzato una vera e propria Guida alle nuove esenzioni, ora aggiornata al 2019, con l'elenco ragionato dei nuovi codici, la lista completa di tutte le patologie esenti, le indicazioni su come ottenere l’esenzione e molto altro.

Clicca QUI per scaricare gratuitamente la Guida (aggiornata ad aprile 2019).

 


News



© Osservatorio Malattie Rare 2015 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Testata giornalistica iscritta al ROC, n.20188, ai sensi dell'art.16 L.62/2001 | Testata registrata presso il Tribunale di Roma - 296/2011 - 4 Ottobre
Direttore Responsabile: Ilaria Ciancaleoni Bartoli - Via Varese, 46 - 00185 Roma | P.iva 02991370541


Website by Digitest | Hosting ServerPlan



Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni